energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Torna in mare la tartaruga Pan restata impigliata in una rete Foto del giorno

Forte dei Marmi – E’ stata rilasciata oggi in mare la tartaruga Caretta Caretta ‘Pan’. L’esemplare, ritrovato da alcuni pescatori lo scorso 18 aprile, era rimasto impigliato nelle reti da pesca, a circa un miglio al largo della località Poveromo nel Comune di Massa. Dopo il soccorso, effettuato dal Parco Didattico WWF di Ronchi e dai volontari del WWF, la tartaruga era stata trasferita presso il Centro di Recupero e Riabilitazione tartarughe marine dell’Acquario di Livorno per le cure necessarie.

Il rilascio in mare è avvenuto dalla spiaggia dell’Oasi WWF ‘Le Dune di Forte dei Marmi’ a cura dello staff acquariologico e veterinario dell’Acquario di Livorno, in collaborazione con WWF, ARPAT Settore Mare, Capitaneria di Porto. All’evento hanno partecipato anche il sindaco di Massa Francesco Persiani, il Comandante della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera C.C. Antonio Masiello, personale dell’ARPAT e dell’Acquario di Livorno ed alcune classi della Scuola Secondaria Paolo Ferrari di Marina di Massa che hanno aderito al progetto di Educazione Ambientale del WWF presso Centro Didattico di Ronchi.

Al momento del ritrovamento in mare ad aprile, ‘Pan’, esemplare di 10 kg di Caretta Caretta con carapace lungo 43 cm e largo 41cm presumibilmente di sesso femminile, non presentava ferite evidenti, né esche. L’operazione di soccorso è stata coordinata dalla rete dell’Osservatorio Toscano per la Biodiversità di Regione Toscana, insieme ad ARPAT Settore Mare, Capitaneria di Porto e Guardia Costiera e WWF che da oltre 20 anni è presente sulla costa apuo-versiliese e svolge attività di soccorso alle tartarughe marine. Oltre alla marcatura (targhetta metallica applicata alla pinna anteriore destra) alla tartaruga è stato applicato anche un microchip per poterla identificare.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »