energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tornano i lupi nei boschi del Chianti senese Cronaca

Da tempo gli abitanti di Nusenna lamentano la fitta presenza di cinghiali nei pressi delle loro case. Quando cala il Sole, infatti, centinaia (e la quantificazione non è esagerata) di ungulati si riversano nei campi alla ricerca di cibo. Rovinano tutto quello che trovano sulla loro strada. Quello che non divorano, lo distruggono con la loro mole. Le loro impronte si stagliano sulla terra resa arida dalla calura di un'estate che non vuol saperne di terminare. Gli agricoltori si difendono come possono. Spesso, però, neanche i bassi recinti elettrificati che sono stati installati da alcuni fra i più premurosi, riescono a fermarli. Ma ad essere in pericolo non ci sono solo uva ed insalata, fragole e susine. Oltre che "ghiottoni", infatti, i cinghiali chiantigiani sono, soprattutto, molto prolifici. Sono diventati troppi, tanto che camminare per i campi al tramonto risulta rischioso anche per chi vive nel Chianti da sempre. Per rimediare a questa situazione qualcuno ha anche scritto a Siena, chiedendo aiuto. Per il momento, però, non vi sono state risposte. E, come se non bastasse, dopo i cinghiali nel piccolo agglomerato di case del Chianti senese sono arrivati i lupi. Nella notte fra sabato 8 e domenica 9 settembre in una cascina poco distante dall'abitato sono state quattro le pecore uccise. Due di esse sono letteralmente sparite nel bosco, mentre le carcasse di altre due sono state ritrovate a brandelli nei campi. Fra gli abitanti, dopo la disperazione per la presenza dei cinghiali, sorge adesso anche la paura dei lupi. "Camminare nei boschi – spiega qualcuno – non è più sicuro". "Hanno portato i lupi perché non sanno più come fare con i cinghiali", azzarda un altro. L'unica nota lieta, in questa vicenda che farà sicuramente ancora discutere, è che almeno una delle pecore attaccate dai lupi, la quinta, se l'è cavata. E' stata medicata dal veterinario chiamato dalla padrona della cascina. E' visibilmente malconcia.  Ma se l'è cavata. Ora gli abitanti di Nusenna attendono risposte ai loro quesiti. Risposte che dovranno arrivare da Siena.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »