energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tornano le “Notti dell’archeologia” Cultura

Sono una grande opportunità di vedere cose, eventi e luoghi unici, le “Notti dell’archeologia” che, con un grande complesso di aperture serali, dal 1 al 31 luglio apriranno le porte a residenti e turisti in tutto il territorio della Toscana. Giunta alla 13° edizione, è una manifestazione che di anno in anno raccoglie sempre più adesioni (ben 22.000 nel 2012) e interesse nel pubblico, con un calendario sempre più ricco di eventi: si va dall’apertura notturna straordinaria e gratuita delle sedi ai laboratori didattici, dalle visite guidate agli spettacoli teatrali, dalle mostre a tema fino ai trekking tematici per una serie di iniziative e di “Notti” speciali che integreranno il mondo antico e contemporaneo, come di rado avviene durante il resto dell’anno.

ANFORA~1.JPGScopo principale dell’iniziativa, è quello di favorire l’incontro del pubblico di ogni età e di ogni provenienza geografica con l’enorme e diffuso patrimonio archeologico regionale, sia presentandone gli aspetti meno noti e conosciuti, sia offrendo un nuovo punto di vista su quelli più celebri. I visitatori verranno invitati alla scoperta di ciò che rimane nel nostro territorio di antiche epoche e civiltà, comprese le opere di archeologia industriale, facendo leva sulla grande divulgazione e sulle nuove acquisizioni della scienza e delle tecniche archeologiche, ma anche mobilitando il linguaggio dell’arte contemporanea, del teatro, del cinema e della musica. 
Oltre duecento le iniziative in programma. Spigolando fra i vari eventi, per gli amanti dell’antica Roma e delle rievocazioni storiche, il 6 luglio aprirà la quarta edizione del Festival dell’Antica Roma a Massaciuccoli – che nel 2012 ha sfiorato le tremila presenze – con cui si potranno rivivere le atmosfere e il fascino di un accampamento romano, scoprire gli aspetti della vita civile e militare con dimostrazioni di ars gladiatoria e la cucina romana con reinterpretazioni della cucina del celebre gastronomo Apicio. Anche a Cortona, il 24 luglio presso la villa romana di Ossaia – esempio unico nel panorama dell’architettura romana di età tardo repubblicana-imperiale -, si potrà assistere a ricostruzioni e spettacoli dedicati alla vita quotidiana dei legionari romani, in ricordo del legame culturale dell’area con la vicina località di Tuoro, in cui avvenne la nota battaglia del Trasimeno tra Annibale e il console Flaminio. Un’occasione per visitare anche il Museo dell’Accademia Etrusca della Città di Cortona e il parco archeologico dove il 21 luglio si svolgerà un tour ciclistico e trekking alla scoperta dell’area dei tumuli del Sodo (tra cui il tumulo II con la spettacolare gradinata-terrazza decorata da gruppi scultorei ed elementi architettonici di stile orientalizzante) e della splendida abbazia di Farneta.

A cura di AMAT (Associazione Musei Archeologici Toscani), negli antichi centri di Vetulonia (13-14 luglio) e Roselle (20-21 luglio) le “Antiche vie del commercio etrusco”, presenteranno il viaggio fisico di un carro trainato da cavalli, ricostruito secondo le testimonianze archeologiche e condotto da attori nelle vesti di “trasportatori” del VI-V secolo a.C. Nell’occasione saranno organizzate visite guidate e spettacoli nei musei e nelle aree archeologiche del territorio.
Numerose anche le iniziative di archeotrekking, alla scoperta delle tracce lasciate dai nostri antenati in ambienti naturali di rara bellezza, come a Cetona il 14 luglio, dove si potranno visitare le grotte del monte Cetona e il parco archeologico naturalistico di Belverde, oppure nel Chianti (il 20 luglio), grazie a  un itinerario che si snoderà tra colline e sentieri naturalistici particolarmente suggestivi, con partenza da Castelnuovo Berardenga.
Da segnalare le aperture straordinarie notturne di musei e parchi archeologici: interessante quella di Artimino dove il 27 luglio sarà possibile partecipare a un laboratorio di degustazione del vino etrusco.

Durante le Notti dell'archeologia si svolgerà la seconda edizione di "CIAK, Festival internazionale del cinema archeologico – Premio Notti dell'Archeologia 2013", in collaborazione con “Archeologia Viva” e la “Rassegna Internazionale di Cinema Archeologico di Rovereto”. L'inaugurazione avrà luogo il 9 luglio a Piombino nella splendida cornice del Castello, con Folco Quilici ospite d'eccezione. Il Festival proseguirà in piazza del Duomo a Siena, dove nelle tre serate del 16, 17 e 18 luglio, sarà proiettato il meglio della produzione mondiale per la documentaristica archeologica. Nell'ultima serata saranno presenti Alfredo ed Angelo Castiglioni, gli scopritori dell’antico insediamento urbano di Berenice Pancrisia, che illustreranno le loro ultime scoperte nei deserti del Vicino Oriente e presenteranno un documentario fuori concorso dedicato all'Etiopia.

Info e programmi su:
www.regione.toscana.it/nottidellarcheologia

img_evento_4791_1365580273098.jpg

Giovanna Focardi Nicita

Print Friendly, PDF & Email

Translate »