energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Toscana alle Paralimpiadi nel canottaggio con il fiorentino Marcaccini Sport

Quest’anno la stagione azzurra sembra non finire mai. Ma non c’è da lamentarsi, quando i risultati arrivano (vedi i Mondiali Junior & Pesi Leggeri) e le chiamate per le gare a seguire anche. La Toscana del remo continua a sorridere in vista dei due prossimi impegni internazionali griffati Italia, i Giochi Paralimpici di Londra e gli Europei Assoluti organizzati in casa, a Varese, perché in entrambe le manifestazioni il Granducato c’è. La prima grande attesa è quella per i Giochi londinesi riservati ai disabili, dove l’Italia Adaptive del Commissario Tecnico Paola Grizzetti scenderà in acqua venerdì 31 agosto con le batterie. Due le barche azzurre che sul Dorney Lake, a Eton, affronteranno il resto del mondo, e sul quattro con misto LTA c’è Andrea Marcaccini, ventenne della Canottieri Firenze. Una storia particolarissima quella di Andrea, che solo all’inizio di quest’anno, proprio grazie all’interessamento del CT azzurro Grizzetti, ha avuto la conferma che il suo handicap fisico – una malformazione al polpaccio che lo accompagna sin dalla nascita – rientrava tra i canoni per i quali è permessa la classificazione a Adaptive, aprendo di conseguenza la possibilità di partecipare alle Paralimpiadi. Possibilità che la Nazionale Adaptive e Andrea hanno colto al volo: a maggio a Belgrado, con lui capovoga, la barca azzurra (nella foto cannottaggio.org il quattro con di Andrea, secondo da sinistra) ha strappato il pass paralimpico, e da venerdì Marcaccini e compagni (Pierre Calderoni del CUS Ferrara, Florinda Trombetta della Canottieri Milano, Mahila Di Battista e il timoniere Alessandro Franzetti del Gavirate) inseguiranno il loro personalissimo sogno laddove tre settimane fa sono stati preceduti da Agamennoni, Carboncini, Fossi, Stefanini… Per quanto riguarda i Campionati d’Europa Assoluti, che scattano il 14 settembre sul bacino della Schiranna, non ci sono ancora certezze su chi scenderà in acqua e su quali barche, tuttavia la pattuglia proveniente dalla regione del presidente Giuntini è presente sia nel gruppo maschile che in quello femminile. Tra i maschi Senior, coordinati dal Direttore Tecnico Antonio Alfine dopo il sollevamento dall’incarico dell’ex CT del settore Giuseppe De Capua, presenti l’elbano del Pontedera Matteo Baluganti, già argento iridato Under 23 quest'anno sul quattro di coppia, e Bernardo Nannini della Canottieri Firenze, e sono tra i convocati, anche se dopo la partecipazione olimpica la loro presenza è in dubbio, il livornese Agamennoni, il limitese Carboncini e il fiorentino Fossi. Nessun nome toscano tra i Pesi Leggeri del CT Polti, mentre tra le donne il responsabile del settore Josy Verdonkschot dà fiducia a Beatrice Arcangiolini, giovanissima – classe 1994 – vogatrice della Firenze, reduce dal bronzo conquistato con l’otto rosa ai recentissimi Mondiali Junior di Plovdiv, in Bulgaria.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »