energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Toscana pride, Pisa festeggia anche l’Elenco delle unioni civili Società

Il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presidente nazionale di Legautonomie, ha partecipato oggi alla sfilata conclusiva del Toscana Pride a Viareggio, manifestazione di cui Vladimir Luxuria è madrina ed in via di conclusione a Viareggio. "Sono qui anche per rilanciare l'impegno per le unioni civili – ha detto il sindaco -. Quindici anni fa, infatti, esattamente il 7 luglio 1997, il Consiglio comunale di Pisa approvò l'istituzione dell'Elenco delle unioni civili, il primo approvato in Italia, senza guerre politiche o di religione. "Partecipare al Toscana Pride, significa rilanciare quelle convinzioni e quell'impegno – ha spigato Filippeschi -, e perseguire obiettivi ancora più avanzati per i diritti della popolazione Lgbt, nel dialogo, con il confronto e il rispetto delle differenze».

Un impegno di lungo periodo quello della città di Pisa per combattere l'omofobia.  Al registro delle unioni civili risultano iscritte 52 coppie, di cui 4 dello stesso sesso. Il sindaco di Pisa rinnova battaglia contro ogni violenza e ne porta avanti i contenuti insieme alla sua città e ai tanti sindaci impegnati "per garantire il rispetto delle differenze, secondo la lettera e lo spirito della Costituzione" ha concluso Filippeschi, rivolgendosi infine alla Toscana intera "che, con la sua antica e coraggiosa tradizione di promozione dei diritti, deve dare il meglio".

Tre anni il sindaco Filppeschi, per celebrare la giornata contro l'omofobia ha inventato la fascia del sindaco arcobaleno. Quel sindaco che con i tanti, diversi e sfumati colori dell'arcobaleno intende abbracciare le differenze di cui i cittadini sono civilmente portatori. E ogni anno nella giornata contro l'omofobia, il 28 giugno, ha ricordato Filippeschi, a Pisa quei colori volteggiano dal pennone di Ponte di Mezzo, issando la bandiera arcobaleno.

Foto Comune di Pisa: il sindaco Filippeschi e Vladimir Luxuria alla manmifestazione di Viareggio

Print Friendly, PDF & Email

Translate »