energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tpl, apertura delle buste: per ora la francese Ratp vince ai punti Cronaca

Firenze – Se non ci saranno intoppi e il lavoro delle commissioni incaricate delle verifiche filerà liscio, Ratp, il colosso francese dei trasporti, si confermerà vincitore della gara per il trasporto locale pubblico in Toscana. Ciò vuol dire che, attraverso la “figlia” Autolinee Toscane,  che già si occupa di trasporto locale extraurbano nella nostra regione, Ratp si è aggiudicata la nuova concessione: 4 miliardi  per i prossimi 11 anni e 100 milioni di chilometri l’anno del servizio di trasporto pubblico, in un unico lotto e per l’intera Toscana

I punteggi attribuiti sono stati letti oggi nella sede della Regione Toscana a Novoli nella terza seduta pubblica della commissione di gara. I punteggi per la parte di offerta tecnica hanno visto  60 punti andare a Mobit e ad  Autolinee Toscane 59,54 punti. Ma è stata l’offerta economica a far pendere la bilancia a favore di Autolinee Toscane: la lettura del ribasso proposto ha visto  1,75% per Mobit e  3,0003% Autolinee Toscane.

Il  lavoro della commissione, che dovrà leggere i piani economici e finanziari allegati alle offerte, valutarne la coerenza e la correttezza, va avanti.  Gli esiti saranno resi noti nella quarta, ed ultima, seduta pubblica, così come l’attribuzione finale dei punteggi e l’individuazione dell’aggiudicatario provvisorio. Seguiranno la verifica dei requisiti, l’atto di aggiudicazione definitiva e quindi la stipula del contratto di concessione.

Una prima valutazione positiva circa gli esiti della gara riguarda il complessivo rinnovo del parco autobus proposto: entrambi i concorrenti, infatti, si sono impegnati a sostituire nel corso degli 11 anni di contratto i 2100 autobus più vecchi tra i 2900 in servizio sul territorio regionale. Il rinnovo del parco mezzi sarà un contributo fondamentale per migliorare le condizioni di viaggio dei cittadini, la sicurezza e l’efficienza del servizio oltre che per migliorare la qualità dell’aria.

Intanto, da parte di Autolinee Toscana, oltre la soddisfazione del risultato, un battuta viene rivolta anche ai dipendenti, rassicurando che non ci saranno licenziamenti. Anzi, sembrerebbe già che si parli, anche se fra qualche anno, di nuove assunzioni.

Foto da: www.autolinee toscane .it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »