energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tra rock e tango, Capodanno con ballo Cronaca

Non ci sarà il ballo imperiale della Hofburg di Vienna, che per tradizione si apre sulle note di un valzer rigorosamente austriaco, ma anche nella nostra città le proposte per un ultimo dell’anno danzante non mancano. Dal tango argentino ai revival, passando per la disco music, la scelta è ampia e in grado di soddisfare le aspettative sia dei ballerini provetti sia di chi vuol fare solo quattro salti.
D’altra parte, la fine di un anno così pesante e impegnativo richiede qualcosa che consenta di distrarsi, almeno per una notte, e, perché no, uscire dalla “depressione” in cui siamo avvolti e che non ha risparmiato nemmeno le festività.
In vista del Capodanno, anche i gestori di sale e discoteche hanno scelto la strada del low cost e del tutto incluso per affollare, nonostante tutto, piste e sale, alcuni offrendo addirittura un pacchetto per una festa itinerante con l’accesso a più locali consociatisi per l’occasione.
I prezzi variano molto, ma per divertirsi senza spendere grandi cifre si può optare per il solo ingresso con consumazione, proposto dalla maggioranza dei locali, magari dopo aver partecipato agli eventi musicali gratuiti nelle piazze cittadine.
Per chi vuol gettarsi nella mischia del ballo, partiamo dal tango. Dalle 22,40 fino alle 5 al circolo Vie Nuove in viale Giannotti, ci sarà una Milonga blu, organizzata dall’Associazione Liberandotango durante la quale sarà possibile ballare in due sale che contemporaneamente proporranno selezioni di musiche tanguere di anni e stili diversi.
Al Circolo Arci Caldine, organizzata da Tango Club, Festonga di Capodanno: inizio serata alle 22.30, seguirà brindisi con spumante e panettone per continuare con la milonga fino all’alba.
Passando alle discoteche, per chi ama la vita mondana e vuole spostarsi di locale in locale, le tre storiche disco club Full up, Twice e TwentyOne, tutte nella zona di Piazza santa Croce, offrono un Party tour che include accesso e consumazioni a tutte le discoteche con un unico biglietto.
La sinergia contraddistingue questo capodanno di crisi, così anche l’Astor Cafè di Piazza del Duomo e il Pink Club di Piazza Brunelleschi propongono un Disco tour che prevede consumazione e accesso ai due locali a partire dalle 23.30, volendo preceduti dalla cena al Pink o all’Astor.
Lo Space, la più ampia discoteca del centro cittadino, con due sale da ballo e pista privè, apre alle 20 con la cena e continua dalle 22.30 con il ballo, mentre lo Yab, sempre dopo il cenone, dalle 23.45 avrà una discoteca happy music con selezioni dagli anni ’80 in poi.

2012-2013bis.jpgPer una serata in una dimora storica, Palazzo Gaddi ha in programma cena a buffet e ballo fino alla mattina, con l’alternanza di dj e musica dal vivo dagli anni ’80 ad oggi.
Uscendo dal centro città, a Calenzano il NO LIMIT offre “animazione da paura” e musica, mentre il Tenax ha in programma una serata con Loco Dice, il musicista e disc jockey tedesco noto per il genere techno e house. Dalle 21.30 il Tenax mette a disposizione un servizio navetta gratuito che fino alle 7 del mattino partirà dalla pensilina degli autobus di Piazza Indipendenza.
A San Casciano 500inbanda organizza un Gangnam botte style in località la Botte, Bargino. Mentre a Villa Montalvo, dopo la consueta cena, apertura delle danze con pezzi anni ’80, ’90 e hit attuali.
Ci sono poi soluzioni che combinano danza e spettacolo: l’Otel Varietè con Nys presenta una cena show, ispirandosi a quelli di Las Vegas, Ibiza e Broadway. Sul palco, varietà, swing, pop, rock e house, e poi, per tutti,  via alle danze. L’Obihall, dalla mezzanotte in poi, accoglierà la Night Lovers Circus (Bass Circus show più dj Popof), una combinazione inusuale per festeggiare l’arrivo del 2013. Il Bassline Circus è infatti il particolare progetto di un gruppo eterogeneo di ex raver, dj, performer e artisti: una troupe circense itinerante nata negli anni ’90 che porta in scena esibizioni, anche acrobatiche, cabarave e performance che conciliano la tradizione del circo con il dancefloor. Save the world è invece lo spettacolo di magia e illusionismo con cui festeggiare al Teatro Everest: gli effetti speciali e le illusioni di Fatmir Mura accompagneranno la serata fino al buffet e alle danze che si protrarranno fino a notte inoltrata
E per cominciare l’anno nuovo, il 1 gennaio alle 20 al Circolo Brozzi, una pratonga degli avanzi. Tutti i partecipanti sono invitati a portare le rimanenze del proprio cenone da condividere, tra uno “sguardo” e un “invito”, immersi, in nome di una danza affascinante e dell’amicizia, nell’atmosfera accogliente della milonga.


Articoli correlati: Capodanno in Toscana, tutte le feste in barba ai Maya

Print Friendly, PDF & Email

Translate »