energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Tradizioni: canti e danze per il Maggio dell’amore Cultura

Firenze – Maggio, mese delle rose, mese dell’amore, mese della rinascita della natura e anche spirituale, quindi dedicato alla Madonna.  Nei secoli passati quando ancora non nei ceti popolari non c’erano le ferie e le vacanze era appunto maggio il mese più amato e ad esso venivano dedicati i canti e le danze del Calendimaggio.

Guccini ne parla ne “La  canzone dei dodici mesi” :  Ben venga Maggio e il gonfalone amico, ben venga primavera

Da secoli il riferimento alla primavera come stagione dell’amore si è tramandato  impresso nell’immaginario collettivo tant’è vero che in molte canzoni anche recenti viene citato il mese di maggio con tale accezione.

Tra le più celebri c’è senz’altro Era de Maggio nata 1885 da una poesia di Salvatore Di Giacomo con la musica di Pasquale Mario Costa:  un connubio formidabile.

A maggio, nell’aria profumata di un giardino, due giovani innamorati sono tristi perché il fidanzato deve partire. La ragazza è disperata e allora lui promette che tornerà tra un anno quando sbocciano le rose:  Se questo fiore torna a maggio, / anch’io a maggio sarò qua.”

E mantiene la promessa .Esattamente  dopo un anno ritorna e vedere con piacere  che tutto è come allora  “Passa il tempo ed il mondo cambia / ma il vero amore no, non cambia strada”.

.Come ha scritto Enzo Abramo in Napolinpillole.- era-de-maggio il più celebre esecutore è stato Roberto Murolo ma sono moltissimi i cantanti che l’hanno interpretata. Tra questi Pavarotti,  Bocelli, José Carreras,  Giuseppe Di Stefano, Tito Schipa,  Claudio Villa , Mina, Lucio Dalla, Franco Battiato. Teresa De Sio,  Noa, Massimo Ranieri, Serena Rossi, Angela Luce, Lina Sastri. Tra le versioni moderne Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana. degli Avion Travel con la voce di Misia,. E  Mika  accompagnato dall’Orchestra Sanitansamble.  (Cfr. https://www.napolinpillole.it/era-de-maggio/ )

Da citare, poi Le notti di Maggio di Ivano Fossati portata al successo da Fiorella Mannoia nel festival di Sanremo del 1988.dove ha ricevuto il Premio della critica.

Una canzone complessa, ricca di significati evocativi che sono stati variamente interpretati.  Una storia d’amore dove sono stati colti  riferimenti al rapporto con la natura o di quanto può essere profondo il senso della vita.

Ma più che cercare significati riposti occorre ascoltarla per trarre sensazioni, emozioni, suggestioni. Le notti di .Maggio, quindi, come simbolo della nostalgia ma anche della speranza che la canzone susciti  la commozione di un ricordo e un modo per farsi ricordare.

 E’ invece, d’intonazione drammatica  ‘Na sera ‘e maggio  scritta nel 1937 Gigi  Pisano e Giuseppe Cioffi .   Si racconta la storia di un addio, con l’innamorato che non si capacita della fine di un amore nato durante una sera di maggio.

Tu mme diciste: “Sí!” na sera ‘e maggio…
E mo tiene ‘o curaggio ‘e mme lassá?! 

https://www.radionapoli.it/encyclopedia/na-sera-maggio/

Da notare che  questa impostazione drammatica è un’eccezione nel vastissimo repertorio di  Pisano e Cioffi autori di “quasi duemila canzoni macchiettistiche e umoristiche tra cui, le celebri Ciccio Formaggio: Agata,  M’aggia curà, Dove sta Zazà,  Fatte fa’ ‘na foto. (https://www.napolinpillole.it/na-sera-maggio/ )  

Passando a più brevi riferimenti  a questo mese “speciale”  immortalato nelle canzoni  i Pooh cantano Compleanno di Maggio non mi cambia l’età mentre Battiato in Centro di gravità permanente parla dei giorni maggio per le strade di Pechino.  

Al profumo delle sere di maggio fa riferimento Luca Carboni  in  Silvia lo sai.

E chi non ricorda, poi, la celebre frase de La guerra di Piero –di Fabrizio De André ?  “Ninetta mia crepare di Maggioci vuole tanto, troppo coraggio.

Tornando alla versione romantica, Fabio Concato parla del fiore di maggio che può nascere su uno scoglio  Alex Britti in Stringimi forte amore ricorda “Ti ho incontrata in un giorno di maggioe Gianni Togni annuncia  “maggio vedrai che mi sposerai… Luna!  E se Umberto Tozzi in Ti amo esclama “Primo Maggio, su coraggio”, Jovanotti in Serenata  rap   dichiara, anzi assicura :   .”.da quando io ti ho visto è sempre maggio  / E a maggio il mondo è bello e invitante di colori”.
(Per queste citazioni  cfr.  https://www.dizy.com/it/canzoni/maggio)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »