energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Tragico incidente nel Viterbese: perdono la vita due giovani maremmane Cronaca

 Una compagnia di amici trascorre il sabato sera in un bar di Sorano, in provincia di Grosseto. A notte inoltrata decide però di muoversi verso una discoteca del Viterbese. Il gruppo si divide in due auto. Nella prima, un’Opel Corsa, salgono, assieme al giovane ucraino che guida, quattro ragazze. Dietro una seconda auto con il resto della combriccola. Intorno alle 1.30 della mattina di domenica 22 aprile l’auto sfreccia ad elevata velocità verso il luogo del divertimento. Siamo all’altezza di Montefiascone (Viterbo) e, al km 6.500, l’auto guidata dal giovane ucraino si imbatte in una cunetta che, a causa dell’eccessiva velocità del mezzo, si trasforma in un vero e proprio trampolino. La vettura sembra decollare. Dopo alcuni metri si abbatte pesantemente sull’asfalto. Si ribalta su se stessa e termina la sua corsa contro un grosso masso  che si trova al bordo della carreggiata. I cinque passeggeri dell’Opel Corsa vengono tutti sbalzati fuori dall’abitacolo. Gli amici che seguivano l’auto ed alcuni giovani che si stavano anch’essi dirigendo verso la discoteca viterbese prestano i primi soccorsi. La scena che si presenta loro davanti è terrificante. Sull’asfalto i corpi privi di vita di due ragazze ventenni, due cugine di Sorano che sono morte sul colpo. Disperata una terza sorella, che viaggiava sulla seconda auto del gruppo di amici. Trasportati in ospedale, invece, un’altra ragazza romena di 23 anni, il conducente della vettura ed una quinta giovane. Per fortuna quest’ultima, nonostante il terribile choc, non sarebbe in gravi condizioni. Più serie, invece, quelle del conducente, che rimane ricoverato nell’ospedale di Belcolle (Viterbo). Nel pomeriggio di oggi era stata diramata la notizia che la ventitreenne romena aveva perso la vita nel reparto di rianimazione dello stesso ospedale. In realtà non sarebbe stata ancora dichiarata la morte clinica della giovane, anche se sarebbe ferita gravemente ed il suo encefalogramma sarebbe piatto. Dall’ospedale viterbese, insomma, sarebbe stato riferito che non ha più attività cerebrale.Sono al momento in corso accertamenti sulla dinamica dell’incidente, mentre il conducente della vettura verrà sottoposto ad analisi tossicologiche per capire se, al momento del terribile incidente, fosse sotto effetto di alcool o droghe.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »