energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tramvia, Ministero blocca la linea 3 per almeno 10 giorni Breaking news, Cronaca

Firenze – Nel giorno in cui dovevano aprirsi ai passeggeri le porte della linea 3 della tramvia a Firenze, da Roma arriva l’ordine: fermi tutti almeno per 10 giorni. Infatti, prima di diventare operativa, la nuova linea T1 tra Alamanni e Careggi dovrà effettuare 10 giorni di esercizio a “porte chiuse”. Lo ha deciso la Commissione del Ministero (USTIF) che, verificata l’infrastruttura e la documentazione tecnica, ha dato il via libera fissando tempi e modalità.

“Noi siamo pronti. Appena avremo il via libera formale inizieremo la simulazione del servizio – commenta Jean Luc Laugaa, Ad di Gest –  svolgendo tutte le attività, le verifiche e i test previsti dal Ministero. Attività che ci consentiranno di garantire un servizio affidabile e in sicurezza. Se tutte le verifiche daranno esito positivo il servizio sarà aperto a tutti”.

“Questo periodo di 10 giorni – prosegue Laugaa – consentiranno ai nostri conducenti di prendere familiarità con la linea, ai regolatori nella sala di controllo di verificare dinamiche e tempi di percorrenza e ai manutentori di visionare tutti gli impianti e comprendere i tipi di intervento da effettuarnei casi di emergenza.

I tram circoleranno regolarmente su tutta la linea, da Villa Costanza a Careggi, ma a partire dalla prossima settimana nel nuovo tratto Stazione-Careggi viaggeranno a “porte chiuse”, senza passeggeri, simulando l’attività di servizio, percorrendo i 4,1 km di linea e fermandosi ad ognuna delle 12 fermate. Tornati alla Stazione i Sirio riapriranno le porte in direzione Scandicci.

“Vorremo sapere dal Sindaco quando prevede di far partire la linea 3 della tramvia, però almeno questa volta vorremmo una data che sia quella definitiva – attacca intanto la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Arianna Xekalos – lo chiediamo da oltre un mese, abbiamo espresso molti dubbi sullo stato dei lavori e sulla necessità di fare il pre-esercizio ma l’Assessore Giorgetti ha sempre provato a rassicurarci dicendo che non serviva. Ancora una volta potremmo dire che avevamo ragione noi, se non fosse che ci sta rimettendo tutta la città”.

Xekalos ricorda anche la linea 2, in cui “i lavori ci risultano ancora fermi, perché gli operai non vengono pagati. Questa linea quando si pensa di inaugurarla?  A questo punto vogliamo aspettare il weekend prima delle elezioni, così i fiorentini saranno esasperatamente contenti?”

“Intanto da domani i fiorentini dovranno pagare il biglietto o l’abbonamento il 25% in più nonostante il Sindaco avesse dichiarato di non voler toccare gli abbonamenti, ma della riorganizzazione del TPL non si sa più nulla- conclude la consigliera pentastellata – per caso l’Amministrazione è in ritardo anche su quella, oltre che sulla tramvia?…”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »