energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trasferita in clinica la madre che annegò il figlio all’Argentario Notizie dalla toscana

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto che Laura Pettenello, la donna accusata di aver annegato, il 9 agosto del 2010, il figlio Federico nelle acque della Feniglia, all’Argentario (Grosseto), venga trasferita in una clinica perché affetta da una grave psicosi. Il gip di Grosseto ha anche ricordato che, data l’avversione dimostrata dalla madre nei confronti del piccolo, i familiari si sarebbero dovuti allarmare della situazione ed in particolare il marito avrebbe dovuto attivarsi concretamente per sottrarre il figlio di 16 mesi alla donna, che rappresentava un grave pericolo per la sua incolumità, come di fatto si è verificato dopo quella tragica gita in pedalò nelle acque dell’Argentario. La donna, infatti, aveva anche in precedenza tentato di affogare il figlio nella vasca di casa. La Pettenello è stata sottoposta a perizia psichiatrica su richiesta dello stesso gip grossetano, mentre l’incidente probatorio di terrà l’8 novembre.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »