energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trasmesso in diretta tv il match di Bundu a New York Sport

Firenze – Ora è ufficiale. Il match di Leonard Bundu del 21 agosto a New York con lo statunitense Errol Spence jr, valido per la qualificazione a sfidante ufficiale al titolo mondiale dei welter Ibf, sarà trasmesso in diretta in Italia.

Potrà essere seguito su Sport Italia, canale 60 del digitale terrestre, quindi, in chiaro dalle 5 del pomeriggio. Si tratta davvero di una bella notizia per gli appassionati della boxe non solo di Firenze, la città del campione, ma di tutta la Penisola perchè Bundu è molto popolare nel mondo del pugilato.

 Certo per i sostenitori di Bundu che il 21 agosto saranno davanti alla televisione dovranno essere pronti anche a soffrire perché il match presenta grossi rischi per il nostro campione. Spence jr vanta un record da far paura : ha disputato 20 incontri vincendoli tutti di cui ben 17 prima del limite. Un ruolino di marcia, insomma, terrificante.

 Bundu, a ricordagli questi possibili rischi, sorride. Nella palestra dell’Accademia Fiorentina nella quale, sotto il vigile sguardo del suo maestro Alessandro Boncinelli, sta allenandosi, il campione europeo dei welter “ferma” un attimo l’allenamento e dice : “Se vuoi combattere a questi altissimi livelli i rischi sono inevitabili”.

Ma questo Spence jr non solo ha sempre vinto, ma ha buttato giù come birilli quasi tutti i suoi avversari……

“Sono consapevole che mi troverò davanti un grande campione motivatissimo e sostenuto da tutto il pubblico. Ma penso di saper gestire la pur insidiosa e complessa situazione”.

“Dai frammenti di video di alcuni suoi matches – prosegue Bundu –  ho visto che a Spence piace combattere a breve distanza ed attaccare sempre. Considerato che possiede un pugno fulminante non c’è dubbio che correrò grossi rischi. Ma è anche un piccolo vantaggio per me. Negli scambi corti mi trovo bene. Sono rapido, preciso, fantasioso. Ed in più matches quando il mio montante al fegato è arrivato a bersaglio mi ha dato il successo. Magari potrebbe essere quella la mia arma a New York”.

  -Spence ha 26 anni, lei 41…….

“Non è un problema. Per lui più freschezza atletica, più slanci agonistici; per me tanta esperienza per aver combattuto sui ring di mezzo mondo. E tanta esperienza aiuta a capire subito che avversario hai davanti e come interpretare il match. I miei 41 anni costringono ad allenarmi per un periodo maggiore rispetto al passato, per raggiungere la forma migliore. Ma ormai sono diverse settimane che mi alleno senza soste e con grande determinazione”.

-In attesa c’è anche Paul Malignaggi, nativo di Catania, ma da anni vive negli Stati Uniti, designato dell’EBU sfidante ufficiale al titolo europeo dei welter.

“La corona europea, che sono tornato recentemente a detenere battendo a Firenze il finlandese Jussi Koivula, al momento non è all’ordine del giorno. Ora devo pensare a Spence……… Per quella corona mi hanno detto che esiste anche la possibilità di metterla in palio contro Malignaggi a Firenze. Sarebbe bellissimo. Tra l’altro combattere nella mia città mi ha sempre portato fortuna”.

Bundu, 33 vittorie, una sconfitta con Keth Thurman, e 2 non contest, partirà per New York, sede prescelta per il match con Spence, il 13 agosto accompagnato dalla moglie dai due figli e dal maestro Alessandro Boncinelli.

——————

Print Friendly, PDF & Email

Translate »