energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trasporto pubblico, accordo Regione – sindacati Cronaca

Regione e sindacati hanno concluso oggi un accordo sul trasporto pubblico locale che vede aumentato l'impegno della prima per garantire l'occupazione di fronte alla gara per il gestore unico che è in fase di svolgimento. ''La Toscana considera il mantenimento dell'occupazione un obiettivo strategico'', così recita il testo dell'accordo. Alla trattativa hanno partecipato l'assessore regionale alla mobilità Luca Ceccobao ed i rappresentanti toscani di Filt Cigl, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa e Ugl trasporti.
L'intesa sul lavoro segue quella sulla rete dei servizi raggiunta con gli enti locali lo scorso 25 maggio. La rete dei servizi disegnata dalla Conferenza regionale, che non sarà cambiata e che costituirà il capitolato del bando di gara, prevede una rete di circa 100 milioni di chilometri finanziata con risorse messe a disposizione dalla RegioneToscana (160 milioni all'anno per nove anni) e dal sistema degli enti locali (35 milioni all'anno).

La Regione Toscana si è  però impegnata ad un ulteriore sforzo economico ed ha destinato altri 70 milioni di euro per tutelare i livelli occupazionali. Queste risorse saranno distribuite  nei 9 anni di contratto (2013-2021), concentrandole soprattutto nella fase iniziale per gestire al meglio la transizione verso un servizio unico regionale ed un'azienda unica. A questi fondi, destinati al servizio, siaggiungeranno i 30 milioni all'anno già  previsti per il rinnovo del parco mezzi, dunque per l'acquisto di circa 1000 nuovi autobus.La Regione Toscana ha ribadito che inseriraà nel bando per la futura gara europea per il trasporto pubblico su gomma la clausola di salvaguardia sociale, che prevede il trasferimento al soggetto aggiudicatario del personale utilizzato nelle attuali aziende nel rispetto delle leggi vigenti.


 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »