energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tre punti d’oro per l’Empoli che ferma il Sassuolo Sport

Empoli – Tre punti d’oro. L’Empoli centra la seconda vittoria in campionato contro un Sassuolo orfano di Berardi, infortunatosi nel riscaldamento. Una vittoria fondamentale e una prestazione che dà continuità al lavoro di mister Giampaolo, abile a dare una identità e un gioco alla squadra ma in difficoltà, fino ad ora, sul piano dei risultati. Adesso gli azzurri salgono a quota 7 punti in classifica rispondendo così ad una delle avversarie dirette per la lotta alla retrocessione, quel Carpi capace ieri pomeriggio di centrare la prima storica vittoria in serie A contro il Torino. E l’Empoli scende in campo deciso a prendersi la partita a tutti i costi fin da subito contro un avversario ostico, vera sorpresa del campionato.

Ma che i toscani siano più in palla lo si capisce da subito, grazie ad un pressing portato nella metà campo avversaria ben organizzato e un Sassuolo incapace di uscirne e ribattere con i suoi fantomatici contropiedi. Ma il problema dell’Empoli, in campo senza il suo fenomeno Saponara squalificato per tre giornate, è sempre lo stesso: segnare. La grande mole di occasioni viene vanificata dalla mancanza di cattiveria sotto porta e così il match scorre senza sussulti particolari ma con una supremazia territoriale degli azzurri, fino al minuto 88. Mentre sugli spalti iniziano a muoversi i primi tifosi per tornare a casa, Maccarone raccoglie di testa un calcio d’angolo battuto da Zielinski e insacca alle spalle di Consigli per un successo strameritato.

Adesso pausa per le nazionali e tempo per Giampaolo per inserire il neo acquisto Livaja, apparaso ancora avulso dagli schemi tattici ma che rappresenta una risorsa importante per un attacco poco incisivo. Alla ripartenza del campionato sarà trasferta contro la Roma, una delle squadre più forti del campionato, partita che sembra essere senza storia.

Ma l’Empoli visto oggi può creare grattacapi a tutti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »