energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tre spacciatori tunisini arrestati dalla polizia di Firenze Notizie dalla toscana

La polizia di Firenze ha effettuato, negli ultimi giorni, i primi del 2012, controlli a tappeto nel centro della città (soprattutto nelle zone di San Lorenzo, piazza Stazione, Santo Spirito e Santa Croce), identificando 157 persone, 13 delle quali sono state denunciate e condotte in Questura per violazione delle norme sull’immigrazione.  Nel tardo pomeriggio del 4 gennaio, gli agenti della volante hanno notato in via dei Vanni un giovane sospetto che cedeva delle dosi di stupefacenti (4 di eroina ed una di cocaina) ad un trentasettenne fiorentino in cambio di 230 euro. L’acquirente è stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, mentre per il ventiduenne pusher tunisino sono scattate le manette. Fermato presso la propria abitazione, il malvivente ha iniziato ad urlare verso le finestre della sua casa per avvisare i due coinquilini, due tunisini di 23 e 37 anni, di far sparire tutti gli stupefacenti presenti nell’appartamento. Gli agenti, però, sono riusciti ad introdursi prima che i due tunisini riuscissero a disfarsene ed hanno sequestrato 9.160 euro in contanti, una bilancia di precisione, una confezione di mannitolo, 12 involucri termosaldati contenenti complessivamente 43 grammi di eroina e 1,27 grammi di cocaina, nonché materiale utile al confezionamento. Rinvenuti nell’abitazione dei tre malviventi anche numerosi mazzi di chiavi di ciclomotori rubati. I tre tunisini sono stati tutti tratti in arresto e portati nel carcere fiorentino di Sollicciano. Ieri, 5 gennaio, la polizia di Firenze ha invece denunciato per furto con strappo e guida in stato di ebbrezza un ventitreenne brasiliano che aveva rubato la borsa ad una sua coetanea in via Coluccio e, appropriatosi delle chiavi del suo motorino, si era dato alla fuga con esso. Bloccato dalle volanti in via Michelangelo, è stato sottoposto all’alcoltest ed è risultato avere un tasso alcolemico pari a 2,07 gr/l.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »