energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tredicesime a rischio? STAMP - Lavoro Nuovo

Secondo i dati sono nettamente calati i percettori: l’anno scorso il 23% del campione dichiarava che nella propria famiglia nessuno prendeva la tredicesima, quest’anno la percentuale balza al 28% ed è un chiaro segno della crisi occupazionale. Le tredicesime verranno utilizzate in modo più oculato degli anni passati: la quota destinata agli acquisti calerà di due miliardi (di cui 700 milioni in meno per i regali) mentre aumenterà quella destinata al risparmio e al pagamento di tasse e debiti.

A riguardo, la Cgia di Mestre sottolinea di aver ricevuto «segnalazioni da parte degli iscritti che non saranno in grado di pagare in dicembre  le tredicesime a causa della flessione dei finanziamenti bancari. Non abbiamo una dimensione del fenomeno, ma pensiamo che almeno un 30%o di piccole imprese siano in difficoltà».

Dalle edizioni locali, riportiamo un articolo del Corriere del Veneto, che conferma i timori della Cgia e spiega come, secondo  Unindustria Treviso, ci sia un vero boom di aziende pronte a chiedere alle banche finanziamenti per “coprire” le tredicesime; Repubblica Firenze fa analizzare i dati dal Presidente Regionale di Confesercenti, che spiega: «Il paese sta tirando la cinghia. Il comparto del commercio che in Toscana conta 51.000 imprese e oltre 120.000 dipendenti che in tempi normali realizza nel mese di dicembre il 20 per cento del fatturato annuo, guarda con forte preoccupazione al periodo natalizio“.

Rassegna stampa 5 dicembre

Print Friendly, PDF & Email

Translate »