energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trekking: Capannori lancia un’ippovia e due nuovi sentieri Ambiente, Notizie dalla toscana, Turismo

Capannori – ll Lago della Gherardesca, il Centro culturale “Le Macine”, il Camellietum Compitese, Sant’Andrea e Pieve di Compito, il borgo di Ruota e le pendici del Monte Pisano. Sono questi alcuni fra i luoghi di maggiore interesse che gli appassionati delle escursioni all’aperto potranno ammirare grazie a due sentieri che saranno realizzati nei primi mesi del 2019. Inoltre il Comune, con il contributo di associazioni del territorio e soggetti del settore, sta lavorando alla progettazione dell’Ippovia del Monte Pisano, un percorso a cavallo che toccherà la zona sud del territorio.

I due progetti saranno al centro di due assemblee pubbliche dal titolo “Ambiente e territorio” che si svolgeranno domani, martedì 27 novembre, alle ore 21 al Centro Culturale “Le Macine” di Colle di Compito e giovedì 29 novembre alle ore 18.15 all’Ostello “Il Rio di Vorno” di Vorno.

Parteciperanno Matteo Francesconi, assessore all’ambiente, Guido Armando Sesti, guida ambientale responsabile manutenzione e promozione sentieri zona sud, Angelo Nerli, esperto della rete sentieristica, Alessio Piccioli, presidente del Cai sezione di Pisa, Gianluca Bambi, Università di Firenze, referente regionale ippovia della Francigena, e l’ufficio progettazione strategica del Comune di Capannori.

Questi progetti fanno parte di una più ampia strategia di promozione territoriale che stiamo portando avanti – spiega Francesconi -. Il nostro obiettivo è quello di ‘far vivere’ ancora di più Capannori facendo conoscere e apprezzare le sue qualità sia ai turisti sia ai cittadini.   Vogliamo rafforzare le connessioni che ci sono fra ambiente, sentieristica, luoghi della cultura, bellezze architettoniche e paesaggistiche, beni comuni, ristoranti e strutture ricettive per far sviluppare ulteriormente il nostro territorio”.

I due sentieri, finanziati al 100% dalla Regione Toscana nell’ambito del Pit Montepisano, saranno realizzati utilizzando vie vicinali e vecchi camminamenti. Il primo, lungo circa 4 chilometri, collegherà il Centro Culturale Le Macine di Colle di Compito al Lago della Gherardesca. Il secondo, lungo circa 4 chilometri, unità il Camellietum Compitese di Sant’Andrea di Compito con la località Sassabodda vicino al borgo di Ruota.

Il Comune assieme al Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali dell’Università degli Studi di Firenze (Gesaaaf), con il contributo di associazioni del territorio, sta inoltre ultimando la progettazione dell’Ippovia del Monte Pisano. Il percorso, che sarà incluso nel circuito delle “Ippovie Toscane” toccherà vari luoghi della zona sud del territorio e si collegherà a Badia Pozzeveri con l’ippovia della Francigena.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »