energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Treni, bonus per i pendolari della linea Prato-Bologna Cronaca

Firenze – Gli abbonati della linea Prato-Bologna hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete regionale durante il mese di gennaio. La linea ha infatti superato l’indice di minimo di riferimento del 4% oltre il quale scatta il bonus di rimborso. Si è trattato però dell’unico caso, tra le 13 linee regionali.

“Il mese di gennaio 2015 ha registrato un miglioramento delle prestazioni sia rispetto al mese di dicembre 2014 che rispetto al mese di gennaio 2014. Solamente la Prato – Bologna paga il bonus in funzione prevalentemente del non elevato numero di servizi presenti. Per come funziona il meccanismo che controlla l’andamento del servizio, spiega la nota della Regione Toascana –  tanto minore è il numero dei treni programmati (e quindi il livello di servizio) tanto maggiore risulta l’indice e quindi il livello di disagio subito: un treno soppresso su una linea in cui transita un treno l’ora costituisce un disservizio maggiore rispetto a una linea dove nell’arco di un’ora passano tre treni, per il maggiore tempo di attesa non previsto”.

Il mese di gennaio si è chiuso con segnali positivi anche in termini di rispetto degli orari – concluide la nota -: i grafici della puntualità indicano una ripresa rispetto sia al mese precedente che al mese di gennaio 2014. In tutte le linee la puntualità risulta superiore al 90%, ad esclusione della Pisa – Livorno – Grosseto (Roma), ferma a 89,4% e la Pontremolese (87,2%), in crescita comunque di oltre 3 punti rispetto al mese di dicembre. Infine, circa le soppressioni del mese di gennaio, dai dati oggi disponibili, risultano cancellati senza sostituzione 130 treni, inferiori al mese di dicembre 2014 (quando erano stati 156).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »