energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trentotto progetti per celebrare Cosimo I de’ Medici Cronaca, Cultura

Firenze – Al via le celebrazioni per il 450 anni dall’anniversario dell’ascesa del Cosimo dei Medici a primo Granduca della Toscana.

“Oggi e’ una giornata particolare – ha detto ai giornalisti il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, prima della conferenza stampa – e speciale perché il 27 agosto rappresenta l’esatto anniversario di un atto che è l’atto costitutivo della Toscana moderna: il 27 agosto del 1569, con bolla pontificia, il Papa Pio V definiva Cosimo I dei Medici, fino a quel momento Duca di Firenze, Magnus Dux Etruria, ovvero letteralmente dal latino Grande duca di Toscana”.

Trentotto progetti che toccano quasi tutte le province toscane, per conoscere, capire ed apprezzare l’opera di Cosimo I, statista mecenate e grande uomo di cultura.

Spettacoli teatrali, convegni, rievocazioni storiche, che attraverso un’apposita legge e una compartecipazione regionale di 80 mila euro circa sono stati programmati per valorizzare la nascita della Toscana che tutti noi conosciamo.

“Un avviso rivolto ai comuni toscani finanziato con 80mila euro, che si stima ne muoveranno fino a 300mila tra progetti e iniziative sul territorio, spiega Giani.

Le domande pervenute si riferiscono a progetti e iniziative (4 dalla provincia di Arezzo; 9 dalla provincia di Firenze; 2 dalla provincia di Grosseto; 1 dalla provincia di Livorno; 2 dalla provincia di Lucca; 5 dalla provincia di Massa; 7 dalla provincia di Pisa; 2 dalla provincia di Prato; 2 dalla provincia di Pistoia; 4 domande dalla provincia di Siena) che ricordano il peso storico di Cosimo I de Medici e spaziano tra convegni, mostre, laboratori e spettacoli.

Proprio per unire il passato con il presente il Presidente Giani ha posato accanto al ritratto di Cosimo I il simbolo dell Toscana Modern il Pegaso voluto da Carlo Ludovico Rabbianti,

Print Friendly, PDF & Email

Translate »