energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trentunenne cinese aggredisce transessuale ma viene arrestato Cronaca

Nella notte fra domenica 4 e lunedì 5 marzo la polizia fiorentina ha messo a segno una serie di arresti e denunce per furti ed aggressioni. In manette un ladro lucani di 55 anni accusato di aver messo a segno varie rapine in un affittacamere di via Magazzini. Il cinquantacinquenne, già noto alle forze dell’ordine, si era nuovamente introdotto nell’edificio ed aveva iniziato a girare per le camere dei turisti quando è stato scoperto dai proprietari dell’affittacamere, che hanno allertato la polizia. Fattosi largo a spintoni fra i presenti nella struttura, è stato arrestato non appena sceso in strada. In via degli Astronauti, poi, le volanti hanno fermato un cittadino albanese per possesso di strumento atto ad offedere e possesso di stupefacenti. Da un controllo effettuato all’interno della sua vettura sono state scoperte due fionde con tanto di sassi ed una dose di cocaina nascosta nel vano portaoggetti. Intorno alle 2:30, poi, è finito in manette un cittadino cinese di 31 anni. Completamente ubriaco, il giovane ha chiesto una prestazione sessuale ad un transessuale, ma questi ha rifiutato. Al diniego, però, il cinese si è introdotto nella vettura del trans ed ha iniziato a plapeggiarlo afferrandolo anche per la gola. A questo punto il transessuale ha reagito ed ha letteralmente scaraventato fuori dall’auto il suo aggressore. Dalla zona di Novoli, il trentunenne si è dato alla fuga a piedi in direzione di Peretola, ma è stato fermato dalla polizia. A causa del suo tentativo di reazione agli agenti che lo hanno bloccato, è stato denunciato per violenza sessuale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, e di conseguenza trasferito nel carcere fiorentino di Sollicciano. Nel pomeriggio di sabato 3 marzo, infine, gli agenti delle volanti hanno arrestato una coppia di ladri che aveva messo a segno una serie di furti fra Firenze e Scandicci (Firenze). I due cittadini marocchini, 49 anni lui e 39 anni lei, in poche ore avevano rubato vari capi di abbigliamento anche in negozi del centro storico fiorentino. Per rubare la merce, i due rimuovevano l’antitaccheggio con delle tronchesi e la nascondevano nel passeggino della bambina della donna. Prima è stata fermata la donna e poco dopo anche il quarantanovenne. La bambina della trentanovenne è stata affidata al padre, che risultava estraneo ai fatti.

Foto: www.poliziadistato.it
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »