energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trentunenne etiope girava nella stazione di Santa Maria Novella con 11 kg di droga Cronaca

Quelle di sabato 31 marzo e domenica 1 aprile sono state due nottate segnate da arresti a Firenze. Nella tarda serata di sabato la Polfer di stanza a Santa Maria Novella ha notato un giovane che attraversava la stazione con fare sospetto e guardandosi continuamente intorno. Indispettiti dal suo comportamento, gli agenti della polizia ferroviaria lo hanno fermato ed hanno controllato nel grosso borsone che aveva in spalla. In esso hanno trovato alcune dosi di marijuana, 600 euro in contanti ed oltre 11 kg di khat (catha edulis) disposte in fascine. Si tratta di una pianta che produce foglie che, se masticate, causano allucinazioni, euforia ed eccitazione. A causa del contenuto del suo borsone, il trentunenne etiope che aveva con sé la droga è stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. La nottata di domenica, invece, è stata segnata da una denuncia per possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere per un trentaduenne albanese che la polizia ha fermato, assieme ad un connazionale di 29 anni, mentre percorreva, a bordo della sua auto, via di Novoli. Nel bagagliaio della vettura i poliziotti hanno rinvenuto un piede di porco ed un grosso scalpello. In pieno centro storico si è consumata, invece, una lite fra un fiorentino di 34 anni ed un albanese di 22 anni. Le volanti, intervenute in via Sant’Egidio, hanno trovato il trentaquattrenne ferito al volto da un bottiglia di vetro rotta. Poco lontano dal luogo dell’aggressione, gli agenti hanno rintracciato il ventiduenne albanese, che è stato denunciato per lesioni aggravate.

Foto: http://www.poliziadistato.it
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »