energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tripletta Fiorentina, tutto facile sul Sassuolo, ride la classifica Sport

Firenze  – Tre punti pesanti, una classifica che è ritornata a sorridere, una vittoria semplice contro un Sassuolo modesto, ancora in crisi. Tanto che anche una Fiorentina non certo esaltante ma volitiva ha riscosso applausi del popolo viola e  ha  onorato al meglio la gara dedicata a Niccolò CIatti.

La ritrovata capacità realizzativa, la determinazione mostratata anche a risultato conseguito hanno ripagato una mezz’ora di poco gioco, con poche emozioni, con tanti errori da una parte e dall’altra ma comunque con una Fiorentina  caparbia e cattiva al momento giusto tanto da superare il muro studiato e sapientemente eretto a centrocampo da uno che di battaglie in quel settore se ne intende. Uno che all’ingresso in campo delle squadre, è stato a lungo applaudito dal Franchi memore di tanti anni con la maglia gigliata. E Beppe Iachini, uno che, alla seconda partita in panchina del Sassuolo, dopo la prima vittoriosa di Coppa Italia con il Bari mercoledì scorso, si è sbracciato, ha urlato, si è spesso agggiustato il cappellino con la tesa, neppure rassegnandosi dopo il secondo gol incassato.

Il secondo in dieci minuti, addirittura in contropiede, e come il primo, con la Fiorentina abile a trovare un varco sulla fascia destra del campo: come quando al 31′ Laurini si è involato sulla fascia e ha crossato  nel mezzo per la precisa e implacabile inzuccata di Simeone, come quando al 41′ Thereau è scappato lungo la linea laterale, ha visto Veretout arrivare come un treno in area e lo ha servito per la conclusine del 2  a 0. Per Iachini un mesto rientro negli spoagliatoi con tante note negative registrate e l’unica positiva per una buona occasione di Matri al 36′.

Tutto facile o quasi anche nella ripresa con due occasioni cconsecutive capitate  a Pezzella al 15′  e con ancora tanti corner conquistati, e con Astori poi al 64′ con di testa e ancora  con il contropiede della Fiorentina che al 70′ su lancio preciso di Thereau  metteva in azione Chiesa veloce e preciso a trafiggere Consigli in diagonale. 3 a 0. Con il risultato al sicuro, con un solo quarto d’ora da giocare,  Pioli ha tolto Laurini con Hugo, e dando spazio a Babacar entrato per Thereau.  E  l’ ingresso in campo di Saponara per Simeone a 5 minuti dalla fine è stato un’ulteriore nota positiva.

Fiorentina – Sassuolo 3 – 0

FIORENTINA: Sportiello, Laurini (dal 75′ Hugo) Astori, Pezzella, Biraghi, Veretout, Badelj, Chiesa, Benassi, Thereau (dal 75′ Babacar), Simeone (dall’85’ Saponara). A disp. Cerofolini, Milenkovic, Sanchez, Zekhnini,, Eysseric, Olivera, Cristoforo, Dias,, Hugo, Gaspar. All. Pioli
SASSUOLO: Consigli, Magnanelli, Missiroli, Matri, Peluso, Acerbi, Politano (dal 78′ Ragusa), Gazzola (dal 65′ Lirola), Goldaniga, Berardi (dal 61′ Falcnelli), Cannavaro. A disp. Marson, Pegolo, Mazzitelli, Sensi, Scamacca, Pierini, Oliveira, Cassata, Ragusa. All. Iachini

Arbitro: Banti di Livorno

Reti: 31′ Simeone, 41′ Veretout, al 70′ Chiesa

Amm. Benassi, Berardi, Cannavaro

Spettatori: 23.398, paganti 6163

Print Friendly, PDF & Email

Translate »