energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Trovato morto il fratello di Panariello Cronaca

Il corpo di Francesco è stato trovato privo di vita durante la scorsa notte, poco dopo la mezzanotte, in un'aiuola di Viareggio, sulla terrazza della Repubblica, di fronte al bagno Zara. Un passante ha visto il corpo dell'uomo a terra ed ha avvertito il 118. Il medico intervenuto ha cercato, ma inutilmente, di rianimare Francesco, che in passato ha avuto problemi di tossicodipendenza. E' intervenuta anche una volante della polizia per i primi accertamenti di rito. Il corpo è stato trasportato all'ospedale Versilia per essere sottoposto ad un esame autoptico per stabilire le cause del decesso che, al momento, restano ignote. 
Abbandonati da una mamma-bambina quando Giorgio aveva poco più di un anno e Franco era appena nato, i due sono stati subito separati: Giorgio affidato ai nonni materni, Francesco messo in un collegio, dove è rimasto fino all’età di 12 anni, quando fu adottato da una famiglia benestante. ''Neanche l'affetto della nuova famiglia – raccontò Franco in un intervista nel 1999 al settimanale “DiPiù” – riusciva a placarmi. Un giorno mi scoprirono mentre portavo via loro i soldi, così tolsero l'adozione. Fui spedito in un collegio a Siena, ma anche lì durai poco, mi scoprirono mentre stavo rubando dei soldi al preside. Fui ritenuto un caso con pochissime probabilità di recupero così mi portarono dai miei nonni materni al Cinquale”. In Toscana, Franco conobbe il fratello Giorgio, ma scappò anche da qui per andare in cerca della madre, a Napoli. Un periodo in carcere, una malattia e la droga hanno consumato la sua difficile esistenza fino all’età di 37 anni, quando Giorgio lo convinse ad entrare nella comunità di San Patrignano, dove rimase 7 anni, per disintossicarsi. Poco dopo mezzogiorno di oggi, all' ospedale Versilia, Giorgio Panariello ha effettuato il riconoscimento della salma del fratello Franco, come richiede la legge. Giorgio è stato fatto entrare da un ingresso secondario dell'ospedale e accompagnato nella sala mortuaria. Quindi è uscito ed ha raggiunto il commissariato di polizia di Viareggio, i cui uomini sono intervenuti sul posto dove è stato trovato il corpo senza vita del fratello.


 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »