energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Turismo, a Firenze scatta il record storico: oltre 9milioni di pernottamenti Economia

Firenze – Il turismo segna un record storico a Firenze: prima volta sopra i  9 milioni di pernottamenti nel 2015,  segna un +5,6 per cento. In aumento anche i flussi turistici nella città metropolitana con 13,6 milioni di presenze pari al +4,8 per cento. I dati, raccolti dall’ufficio turismo della Città metropolitana ed elaborati dal Centro Studi Turistici di Firenze, sono stati presentati oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini, dal consigliere metropolitano con delega al turismo Angelo Bassi e dal direttore del CST Alessandro Tortelli. 

Anno da record, dunque, con dati tutti eccezionali, come sottolinea l’assessore Bettarini. Infatti, gli indicatori sono tutti positivi e crescono in tutti i mesi dell’anno. E riguardano anche i mesi cosiddetti di bassa stagione, “in particolare – dice Bettarini – quelli dedicati tradizionalmente al turismo congressuale come maggio, settembre e ottobre. Uno dei dati più interessanti è che nella città di Firenze gli arrivi aumentano del 2,4% mentre le presenze del 5,6% passando da due notti e mezzo a 2,6 con un incremento della permanenza che è il doppio di quello degli arrivi”.

Il dato è particolarmente interessante, in quanto i suoi effetti “collaterali” si contano sulla crescita di tutti i musei e in generale su tutti i settori connessi all’ambito turistico. “Registriamo anche alcuni dati eclatanti – ha concluso l’assessore – come la crescita dei turisti cinesi con un incremento del 26,5% o coreani che segnano un +30 per cento. Da questi paesi ci aspettiamo molto, mentre rimangono sempre primi americani e inglesi che rappresentano la base del nostro turismo”. 

Successo nel successo, l’apertura temporanea del percorso archeologico di Palazzo Medici Riccardi. “La metrocittà valorizza il proprio patrimonio e al tempo stesso è proiettata a far crescere i 4milioni di visitatori che fanno la differenza in rapporto al capoluogo – dice Bassi – i tecnici sono al lavoro per creare un itinerario archeologico di 50 metri in Palazzo Medici Riccardi. Fino al 25 gennaio il cantiere è stato reso accessibile ai turisti e le prenotazioni sono andate esaurite”. 

Secondo le rilevazioni ufficiali raccolte mensilmente dal servizio Turismo della città metropolitana ed elaborati dal Centro studi turistici di Firenze, oltre il superamento storico dei 9 milioni di pernottamenti e della crescita sia degli arrivi (+2,4% pari a +80mila unità) sia delle presenze (+5,6% pari a circa 480 mila pernottamenti), è molto significativa la crescita della permanenza media.

Continua a trainare il settore, il flusso degli stranieri, raggiungendo il 76% di share con oltre 6,8milioni di pernottamenti. A  farla da leone è il mercato americano, che cresce  con oltre 5 punti percentuale per oltre 1,3milioni di pernottamenti; in aumento anche gli spagnoli e gli inglesi con percentuali importanti. Continua la crescita di flussi di turisti cinesi con un incremento del 26% rispetto al 2014. Interessante nel 2015 la performance del mercato coreano che raggiunge circa 170mila pernottamenti con una crescita di oltre 40mila presenze annue. In città è il settore extralberghiero a registrare la maggiore crescita in valori percentuali (+10,2% pari a circa 190mila presenze) anche se le strutture alberghiere e in particolare i 3, 4 e 5 stelle registrano buoni risultati (+4,3% pari a 290mila pernottamenti). 

Nell’area della città metropolitana, l’andamento dei flussi turistici per l’anno 2015 è stato caratterizzato da una crescita sia degli arrivi (+125mila unità pari al +2,6%) sia delle presenze sul territorio metropolitano (+630 mila pernottamenti pari al +4,8%), grazie alla domanda straniera ma anche a un buon risultato della domanda italiana. La domanda straniera cresce di oltre il 5% rispetto all’anno precedente portando a oltre 10milioni i pernottamenti. In crescita anche il mercato nazionale con un incremento annuo del 4 per cento. Fra le nazionalità spicca ancora il dato degli Stati Uniti che si confermano il primo mercato estero di riferimento per il nostro territorio con un +5 per cento. Molto interessanti i risultati dei flussi turistici provenienti dalla Cina (+25%), dalla Spagna (+15%) e dal Regno Unito con +5 per cento.

La crescita maggiore in valori percentuali si registra nel settore extralberghiero (+6,6% pari a circa 290 mila pernottamenti) con valori positivi in tutte le tipologie di esercizio; positiva anche la perfomance del settore alberghiero (+3,9% pari a 340 mila pernottamenti), in particolar modo nelle strutture alberghiere a 4 e 5 stelle. 

Positivi anche i dati relativi ai passeggeri arrivati all’aeroporto di Firenze: sulla base dei dati pubblicati da Assaeroporti i risultati relativi al periodo gennaio – novembre 2015 evidenziano un aumento dei passeggeri dell’8,8% arrivando a superare i 2,2milioni. 
Secondo i dati di Banca d’Italia, nei primi 10 mesi del 2015 la spesa dei viaggiatori stranieri in arrivo in Italia che hanno visitato il territorio della città metropolitana è aumentata dell’8% superando i 2.240 milioni di euro. Sempre nel periodo in esame è cresciuta la spesa procapite giornaliera (da 124,0 a 131,3 euro) mentre la spesa procapite per viaggi è passata da 492,8 a 500,8 euro. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »