energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Turismo: corso di formazione finanziato dalla Provincia di Prato Notizie dalla toscana

Prato – Dieci tecnici della progettazione, definizione e promozione di piani di sviluppo turistico e promozione del territorio. Sono quelli che saranno formati da “In Tourism” corso di formazione finanziato dalla Provincia di Pratoattraverso il Fondo sociale europeo con 62 mila euro, di cui è capofila il Cescot e partner il Centro Studi Turistici e Astirforma.

Il corso è stato presentato nella mattina di oggi, venerdì 31 ottobre, a palazzo Buonamici dal vice presidente della Provincia Emiliano Citarella (con la responsabile di Formazione e Lavoro Franca Ferrara), dagli assessori al Turismo di Carmignano Fabrizio Buricchi e di Poggio a Caiano Giacomo Mari, dal direttore di Cescot Ascanio Marradi, dal direttore del Centro studi turistici Alessandro Tortelli, da Alessandro Lastrucci dell’Hotel San Marco e dai rappresentanti di Astirforma.

“Questa opportunità formativa fa parte di un corposo ‘pacchetto’ di iniziative che la Provincia ha finanziato complessivamente con 260 mila euro – ha spiegato Citarella – Investiamo per creare competenze da legare allo sviluppo di filiere del turismo e dell’artigianato scommettendo sulla cooperazione e sull’innovazione. E’ un progetto concretissimo, un messaggio alla città”.

“In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, che vede anche le amministrazioni con le risorse prosciugate, il turismo continua ad essere un settore affidabile – ha detto Buricchi – Il Governo parla di ‘distretti della bellezza’ e anche la Regione Toscana sta definendo nuovi percorsi di sviluppo. Ecco questa figura professionale va nella stessa direzione, quella di promuovere il territorio nel suo insieme, raccontandone la storia”.

“Una programmazione più condivisa e articolata fra territori, perché al turista non interessano per niente i confini amministrativi, è la carta vincente dello sviluppo – ha aggiunto Mari – Il nostro obiettivo, con l’aiuto di chi uscirà da questi corsi, è costruire un buon prodotto di promozione del Montalbano”.

Marradi ha chiarito che “i professionisti a cui punta il corso sono in grado di progettare piani di marketing turistico anche in collaborazione con gli enti locali, ma soprattutto facendo rete con enti, istituzioni, imprese e associazioni”.

Le iscrizioni resteranno aperte fino al 14 novembre, quindi si svolgeranno le prove di selezione scritte e orali, a fine mese inizierà il corso per concludersi a maggio 2015. Possono partecipare disoccupati e inoccupati in possesso del diploma di scuola superiore e di una conoscenza dell’inglese di livello intermedio.

Serviranno 700 ore di lezioni, di cui 200 di stage, per ottenere la qualifica. Si tratta di formare una figura professionale capace di esercitare attività di progettazione, animazione e promozione negli ambiti territoriali specifici della provincia con particolare riferimento all’integrazione fra il sistema agrituristico locale e le eccellenze agroalimentari, enogastronomiche e artigianali del territorio. Il tecnico in questione opera nel settore delle attività di servizi alle imprese connesse al marketing turistico e alla promozione e può operare all’interno di aziende, uffici culturali e turistici della pubblica amministrazione, tour operator, uffici marketing e comunicazione di organizzazioni turistico-alberghiere o come libero professionista.

Il corso si svolge a Prato presso il Cescot, (via Pomeria 71). I destinatari sono 10 persone maggiorenni in cerca di occupazione, in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore o almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento, con una conoscenza della lingua inglese livello B.1/Intermedio, e conoscenza della lingua italiana B1 per gli stranieri. Il 60% dei posti è riservato alle donne. Lo stage si svolgerà presso l’Hotel Datini, l’Hotel San Marco e i Comuni di Poggio a Caiano e Carmignano.

“In Tourism” fa parte di un pacchetto di corsi di formazione del settore turismo, che coinvolgerà complessivamente oltre 100 allievi, costruito su misura per le esigenze del territorio e del suo mercato del lavoro consultando gli operatori del settore. Il pacchetto è stato finanziato dalla Provincia con oltre 260 mila euro. L’intervento, richiesto direttamente dalle imprese del settore, opera in una realtà, quella pratese, con oltre 3.000 posti letto e con una crescita vertiginosa delle strutture medio piccole, un segmento economico ormai di tutto rispetto.

Per maggiori informazioni si può contattare Antonella Leporini tel. 0574 402961 formazione@confesercenti.prato.it. Le iscrizioni possono essere inviate a Cescot Prato, via Pomeria 71/B tel. 0574 40291, formazione@confesercenti.prato.it; Centro Studi Turistici, via Piemonte 7 Firenze tel. 055 3438733, s.masi@cstfirenze.it; Astirforma via N. Sauro 11 Prato tel. 0574 4471329 o al Centro per l’impiego, via Galcianese 20/F Prato tel. 0574 613211 (solo domande presentate direttamente nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì ore 9-12 e 14,30-17).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »