energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Turismo e commercio, sostegno dalla Regione Economia, Turismo

Più di sette milioni di euro, 7.139.242,29 per la precisione, a sostegno delle piccole e micro imprese turistiche e commerciali. Di questi, tre milioni di euro a favore delle attività dei territori colpiti dalle alluvioni del novembre scorso. E’ la cifra messa sul piatto dalla Regione Toscana per sostenere il settore. “Anche con questo intervento – commenta l’assessore regionale al turismo e commercio, Cristina Scaletti – la Regione dà una mano concreta a quelle imprese commerciali e turistiche in difficoltà e che hanno bisogno, ora più che mai, di essere sempre più competitive attraverso agevolazioni agli investimenti per il miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle loro strutture”. “Si tratta – prosegue l’assessore – di una boccata di ossigeno alle imprese private e alle amministrazioni pubbliche locali in un momento di grande difficoltà finanziaria. L’intervento si inserisce nella più vasta strategia politica che la Regione sta portando avanti per il rilancio del turismo e del commercio, che hanno un peso determinante nello sviluppo della Toscana”.

Questi interventi finanziari seguono di pochi giorni le modifiche al regolamento del turismo approvate dalla Giunta regionale: un deciso alleggerimento burocratico oltre che una robusta semplificazione delle regole, sempre perseguendo la qualità e la sostenibilità del turismo.
“Siamo andati incontro alle richieste degli albergatori – sottolina ancora Scaletti – rivalutando alcuni requisiti minimi per una gestione più agevole e rendendo più chiare una serie di norme relative alle dotazioni e ai servizi, superando vecchie rigidità, con un occhio di riguardo all’innovazione”.

L’agevolazione del progetto di investimento si realizza tramite la concessione di un finanziamento a tasso zero fino al 75 per cento dell’investimento ammissibile, nel limite massimo di 120mila euro per le imprese commerciali, e fino al 40 per cento dell’investimento ammissibile, nel limite massimo di 300mila euro, per le imprese turistiche. Per le imprese commerciali l’investimento ammissibile è uguale o superiore a 20mila euro e il finanziamento concedibile non inferiore a 15mila euro. Per le imprese turistiche, investimento ammissibile uguale o superiore a 50mila euro e finanziamento concedibile non inferiore a 28mila euro.

Le domande di ammissione all’agevolazione, in regola con l’imposta di bollo, redatte sull’apposito modulo e sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa, devono essere spedite dal 3 gennaio, e fino al 28 febbraio, a mezzo raccomandata A.R. (fa fede il timbro postale di partenza) al seguente indirizzo: FIDI TOSCANA SPA – Viale Mazzini 46 – 50132 FIRENZE

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »