energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Turismo, Nardella rilancia: “Subito una legge che limiti gli affitti brevi” Breaking news, Cronaca

Firenze – Sull’onda del Draghi nazionale, a margine del sopralluogo compiuto stamattina allo stadio Franchi per l’inizio dei lavori di manutenzione, il sindaco Dario Nardella dice parole che molti fiorentini, in particolare i sindacati, da anni stavano aspettando di sentire: “I proprietari di alloggi per vacanze affittino ai fiorentini”. Parole che suonano per molti residenti come musica, dal momento che è proprio l’affitto turistico, secondo molte analisi, riportate anche su queste pagine, il vero “drago” che ha ridotto in cenere le residenze in città, desertificando in particolare il centro storico. Come? Occupando gli alloggi ad esempio, proponendo in cambio di affitti residenziali continuativi almeno due punti di forza indiscutibili: un maggio guadago, incomparabile con la residenza continuata our a fronte di canoni molto alti, e la possibilità non solo di riprendere possesso dell’alloggio in tempi brevi, ma di reimmetterlo in tempi altrettanto brevi nel circuito della rendita. Insomm, innescata anche dal discorso  programmatico pronunciato dal neo premier ieri al Senato prima della fiducia, arrivata con 262 voti a favore, ecco la proposta di Nardella alla città. Anche in previsione, vista la contingenza, di una possibile limitazione da parte del governo degli affitti brevi nelle città d’arte.

Così, altra musica per le orecchie dei residenti, Nardella non si limita ad uspicare che i propreitari delle case affittino ai fiorentini, ma spiega, sempre riferendosi a Draghi: “Draghi dice puntiamo su un modello turistico nuovo: io sono sindaco della città simbolo del turismo nel mondo, Firenze, e dico: noi ci siamo. Come si fa? La ricetta ce l’abbiamo. Si vari subito una norma per limitare le locazioni turistiche brevi nelle città d’arte, dando poteri ai sindaci per una puntuale regolazione come avviene già molti altri Paesi europei. che rappresenterebbe una svolta per inaugurare un nuovo modello turistico sostenibile a partire proprio dalle città d’arte. Le locazioni brevi hanno svuotato i centri storici di residenti e hanno indebolito le imprese alberghiere grazie ad una sorta di concorrenza sleale, favorita da un regime fiscale che colpisce pesantemente l’industria alberghiera a vantaggio della rendita passiva immobiliare. Draghi vari subito questa norma”.

Sulla questione affitti brevi turistici, vedi: https://www.stamptoscana.it/affitti-brevi-i-dati-della-regione-oltre-24mila-immobili-registrati/

https://www.stamptoscana.it/affitti-brevi-sopra-i-tre-alloggi-e-impresa-ma-il-criterio-della-quantita-non-soddisfa/

https://www.stamptoscana.it/casa-se-sei-fiorentino-niente-affitto-breve/

https://www.stamptoscana.it/affitti-brevi-16-citta-a-bruxelles-per-regolare-le-locazioni-turistiche/

Foto: Luca Grillandini

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »