energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Turn over Fiorentina, si arrende alla Lazio e saluta la Coppa Italia (1 – 0) Sport

Firenze – Una Fiorentina sperimentale e non pervenuta per tutto il primo tempo, poco concreta nella ripresa nonostante gli innesti offensivi,   è stata battuta all’Olimpico dalla Lazio e non è riuscita a superare i quarti di finale di Coppa Italia.  Ha deluso  nella prima frazione di gioco quando Babacar e Saponara, insieme fin dal primo minuto, non hanno creato nessuna preoccupazione alla difesa di casa,  ha deluso con Sanchez al posto di Badelj per un centrocampo fragile, spesso distratto. Ha deluso per come si è fermata davanti a una porta che poteva farla avanzare verso l’Europa.

Come nell’occasione del gol che è arrivato dopo un errore di Benassi che ha perso la palla a centrocampo favorendo la penetrazione in verticale di Milinkovic-Savic bravo a porgere sulla sinistra per  Lulic, invano inseguito da Gaspar, e preciso a battere in diagonale Dragowski. E’ il 5′ e la Fiorentina ha accusato il colpo, ha rischiato di andare di nuovo sotto – e salvata sulla linea da Gaspar dopo un tiro di Caicedo – non è riuscita a trovare la forza, la velocità e la lucidità necessarie per reagire. Neppure quando Caicedo si è infortunato lasciando il posto al malconcio Immobile. Che in contropiede, sfuggendo a un timido Sanchez, ha però  sfiorato il gol al 29′.  Solo un miracolo di Dragowski, ancora su Lulic, e l’imprecisione in fase conclusiva di Milinkovic-Savic, dopo un involontario assist di Astori,  hanno evitato che la Fiorentina chiudesse con un passivo più pesante il primo tempo.

Nella ripresa Pioli è corso ai ripari con Eysseric e Simeone in campo al posto di un non brillante Benassi e di un evanescente Saponara. Subito è arrivato il primo tiro in porta con Veretout al 48′. Poi, al 64′,  è stato Chiesa, sugli sviluppi di un corner, a impegnare Strakosha bravo a deviare di poco al lato.

La Fiorentina ha preso coraggio, anche perché la la Lazio non era più quella del primo tempo e ha badato solo a difendersi affidandosi solo alle percussioni di Immobile, di Milinkovic-Savic. Pioli si è giocato il tutto per tutto e al 72′ ha gettato nella mischia Gil Dias al posto di Gaspar. Fiorentina votata all’attacco ma inconcludente e, a parte una conclusione del solito Lulic all’81’ e la sostituzione di Milinkovic-Savic con Luis Alberto, nonostante qualche mischia da una parte e dall’altra, i portieri non hanno corso pericoli e il risultato non è cambiato.

 

Lazio – Fiorentina 1 – 0

Lazio: Strakosha, De Vrij, Leiva, Basta, Anderson (dal 58′ Lukaku), Bastos, Parolo, Lulic Caicedo (dal 25′ Immobile), Milinkovic-Savic (dall’86’ Luis Alberto), Radu

(Guerrieri  Vargic  Gabarron, Almeida  Wallace, Palombi Marusic, Murgia)

All. Inzaghi

Fiorentina: Dragowski, Gaspar (dal 72′ Gil Dias), Milenkovic, Hugo, Astori, Chiesa, Veretout, Sanchez, Benassi (dal 46′ Eysseric), Saponara (dal 46′ Simeone), Babacar.

(Cerofolini, Sportiello, Laurini, Biraghi, Badelj, Zekhnini, Olivera, Cristoforo, Thereau)

All. Pioli

Arbitro Damato di Barletta

Reti: al 5′ Lulic

Amm, Gaspar, Strakosha, Veretout,

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »