energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Walking Festival: emozioni passo dopo passo, tra storia e natura Ambiente

Camminare fa bene alla salute psico-fisica e se lo facciamo in un territorio di pregio naturalistico, geologico e storico, può regalarci emozioni ed esperienze uniche per il cuore e la mente. Queste le ragioni per partecipare ad uno o a più d'uno degli eventi della festa del camminare che sette parchi della Toscana hanno organizzato nella costa e nell'arcipelago della regione da sabato 1° settembre a domenica 4 novembre: Tuscany's coast and islands Walking Festival. Giunto alla sua quarta edizione il festival propone agli amanti della natura e del trekking, ma anche ai neofiti che potrebbero innamorarsene, tra le dune della Tenuta del Tombolo tra l'Arno e il Calambrone, oppure attraversando il lago di Massaciuccoli nel parco San Rossore-Migliarino-Massaciuccoli (SRMM), sulla vetta della Pania della Croce (1854 metri), regina del parco delle Alpi Apuane, sette motivazioni diverse per camminare tra natura e storia: camminare escursionistico, camminare naturalistico, camminare storico, camminare geo, camminare in silenzio, camminare per i più piccoli, camminare per gusto, camminare con la musica. Inoltre conferenze, manifestazioni sportive ed eventi culturali.

18 gli eventi organizzati nel parco regionale San Rossore (programma) tra le tenute, le Oasi Wwf, le riserve naturali, il Lago di Massaciuccoli, la macchia della Lucchesia, 37 nel parco nazionale dell'Arcipelago Toscano (programma) tra le isole Elba, Capraia, Giannutri, Giglio e Pianosa, 18 nel parco regionale della Maremma (programma); 6 nei Parchi della Val di Cornia (programma). Gli eventi in programma nel parco regionale delle Alpi Apuane, nel parco interprovinciale di Montioni e nel parco dei Monti livornesi non sono ancora disponibili sul programma del sito web ufficiale del festival.

Escursioni e camminate devono essere prenotate dal sito ufficiale www.tuscanywalkingfestival.it. Ce ne sono sia di gratuite sia a pagamento con tariffe dai 6 ai 13-18 euro, spesso inclusive di ristori o degustazioni. Il programma degli eventi ed escursioni nei diversi parchi sul sito ufficiale del festival, con descrizione percorsi, luoghi di partenza e arrivo, orari, abbigliamento consigliato, livello  di difficoltà, costi di iscrizione.

Da non perdere
Nel parco di San Rossore Migliarino Massaciuccoli, dove  si sono svolti i primi eventi dell'intero festival (1° settembre escursione guidata alla Tenuta di Tombolo, 2 settembre escursione guidata dalle oasi WWF dune di Tirrenia alla Vecchia stazione del tram di Marina di Pisa), il 9 settembre si cammina tra terra e lago con "Il cammino del navicello": percorso alla scoperta delle risorse naturali del lago di Massaciuccoli utilizzate dall'uomo nel corso della storia, con una sosta alla Villa del marchese Ginori dove sarà servita una merenda a base di prodotti tipici. Il 6 ottobre, Giornata europea del birdwatching, "Il cammino delle migrazioni" al Lago di Massaciuccoli. Domenica 7 ottobre l'impegnativo trekking tra boschi e pinete della Tenuta di San Rossore. Il 29 settembre un'escursione serale (partenza ore 17) e notturna: Gufi civette e alocchi, contemplando le atmosfere della macchia lucchese, dei tomboli e delle lame fino ad arrivare al mare per ammirare un tramonto speciale che riflette i suoi colori sulle Alpi Apuane. La passeggiata proseguirà in notturna nel bosco attraversando zone allagate, buie leccete e vecchie pinete in cui sarà facile riconoscere il richiamo dell’assiolo, il lamento della civetta ed il batter d’ali dei colombacci. Il 14 ottobre sarà la giornata ideale per un'immersione nella biodiversità del regno vegetale e del regno animale che si cela nella Tenuta Borbone, con l'escursione naturalistica "Camminare in famiglia" fra le riserve della Lecciona e della Guidicciona (partenza dal Centro Visite di Villa Borbone): una traversata di tutti gli ambienti naturali della tenuta, dal bosco igrofilo di ontani e frassini, al bosco xerofilo di pini e lecci, dalle dune alla spiaggia, dagli stagni retrodunali ai campi coltivati.
Potrete respirare le essenze delle fioriture di ottobre nella macchia mediterranea e nelle dune della Tenuta di Migliarino il 21 ottobre partecipando a "Camminare nei profumi": le piante che profumano e colorano la costa in questa stagione vi aspettano insieme alla narrazione musicale dei punti più significativi del percorso.

Nell'Arcipelago il 27 settembre la Festa dell'Uva e delle Cantine aperte all'isola del Giglio con degustazione di prodotti tipici e vini locali attraverso le cantine all'interno del borgo di Giglio Castello,  accompagnati da musica a partire dalle 18,00; alle 22,00 in Piazza Gloriosa inizio della serata danzante. Il 29 settembre nell'Elba orientale il trekking di difficoltà media Sulle orme dei rapaci con partenza da Cavo in direzione Montegrosso (percorso segnato come GTE61), e nell'isola di Pianosa l'escursione tra storia e natura  "A Cala del Bruciato" (parte sud orientale), con l’affaccio alla stupenda e inaspettata cala, mentre vecchie strutture riportano all’epoca in cui l’isola era una florida colonia penale. Sempre all'Elba Il 30 settembre il Camminare geologico tra paesaggi granitici immersi, nella rigogliosa vegetazione, verso le pendici del Monte Capanne tra i profumi della macchia mediterranea, per ammirare poi dal versante meridionale della grande isolae le piccole Pianosa, Montecristo e Giglio. E il 5 ottobre il Botanical trekking nella valle di Pomonte che si apre a sud del Monte Capanne, attraverso un’antica via di comunicazione, per poi immergersi in una rigogliosa foresta mediterranea, seguito il 7 ottobre dal Herbal trekking fino all'Eremo di Santa Caterina, percorso curato da erborista Giacomo Cadoni, durante il quale, presso gli antichi "Lavatoi", potrete usare sapone artigianale ottenuto con piante selvatiche e conoscere le tecniche di essiccazione, conservazione, estrazione e utilizzo delle droghe vegetali. Il 7 ottobre Cristalli e riflessi dell'isola del Giglio, un percorso escursionistico sul Promontorio del Franco, fino alla spiaggia dell’Allume alla scoperta dei tesori mineralogici e della bellezza dei cristalli. Il 20 ottobre "Sulle orme dei mineralogisti, le pietre rosse", un'altro percorso geologico, ad anello ed impegnativo, con partenza dalla casa del Parco di Rio nell’Elba.

Nel parco della Maremma il 6 ottobre la visita guidata da Collecchio al mare: un panorama mozzafiato nel parco della Maremma sull’itinerario che dal Centro visite di Collecchio, attarverso la zona panoramica di Poggio alle Sugherine, arriva fino al mare. Il 13 ottobre la visita guidata a cavallo a San Rabano, completa di una degustazione gratuita, e per i più piccoli il 18 ottobre la visita guidata in carrozza che, percorsa la strada di Vaccareccia, conduce in un "bosco surreale" di piante ultracentenarie: roverelle, sughere e cerri maestosi, dove è possible avvistare daini e cinghiali.

Nei parchi della Val di Cornia il 9 settembre "Walk and Food" per trascorrere una giornata tra natura e archeologia gustando piatti prelibati in quattro gustose soste ristoro: dal golfo di Baratti il percorso conduce al Parco costiero di Rimigliano, attraverso i paesaggi della costa e della macchia mediterranea modellata dai venti marini. Il 16 settembre nel parco di Poggio Neri A piedi fra i castagni pescursione nel tipico bosco collinare della Maremma, dominato da querce e castagni, popolato da cinghiali e caprioli, vicino al borgo di Sassetta, con visita al “Museo del Bosco” che ripropone, nella realtà del bosco attuale, i manufatti dell'antico mestiere dei carbonai, coloro che abilmente trastrasformavano il legno in carbone. Infine una sosta nel laboratorio “magico” dei giocattoli di Alan Stewart. Per chi ancora non avesse visitato l'acropoli di Populonia e le bellezze naturalistiche del suo promontorio l'appuntamento è il 22 settembre. Il 13 ottobre Alle pendici del Monte Calvi, percorso di media difficoltà organizzato insieme all'associazione trekking Riotorto che racchiude in se il camminare naturalistico, geo e storico: dalla Rocca di Campiglia Marittima verso le pendici dei rilievi, tra vecchi poderi e boschi di querce, per cogliere la geologia diversificata dell'area, appoggiando lo sguardo su scorci panoramici e alla scoperta delle tracce delle attività estrattive di un tempo.

Il programma completo e aggiornato su www.tuscanywalkingfestival.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »