energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tutti a tavola: si discute dei Mondiali 2013 Sport

Tutti i condizionali però sono d’obbligo, purtroppo. Perché come già spesso ricordato nelle scorse settimane, a meno di due anni da un evento di tale importanza, i fondi non ci sono, e quella che potrebbe rivelarsi come uno straordinario motore di sviluppo per il territorio rischia di tramutarsi in un buco nell’acqua, in un’onta, in una figuraccia che dall’alto verso il basso non risparmierebbe nessuno, dagli organi governativi nazionali fino al comitato organizzatore, passando anche per il CONI e la Federciclismo. Urgono soluzioni, urgono provvedimenti, c’è una situazione da studiare per far sì che non sfugga alla Toscana, la regione per eccellenza in Italia quando si parla di ciclismo. Per parlare di tutto ciò e avviare un confronto costruttivo, oggi pomeriggio alle ore 17 la sede del quotidiano La Nazione a Firenze ospiterà una tavola rotonda, ospiti l’assessore regionale Riccardo Nencini (presidente del Comitato Toscana della Federciclismo e del comitato organizzatore dei Mondiali su strada 2013), Federica Fratoni (presidente della Provincia di Pistoia), Dario Nardella (vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Firenze), Sonia Spacchini (assessore allo sport della Provincia di Firenze), Luigi Bruni (consigliere della Provincia di Lucca), Giacomo Bacci (vicepresidente della Federciclo Toscana), Bruno Molea (presidente nazionale dell’AICS, l’Associazione Italiana Cultura e Sport) e Paolo Ignesti (presidente regionale AICS e presidente del CONI Regione Toscana). E’ proprio il CONI Toscana a patrocinare questa importante iniziativa, che sarà moderata dal direttore di QS (la redazione sportiva de La Nazione) Enzo Bucchioni e introdotta da Gabriele Brogelli, vicepresidente AICS in Toscana. Siamo certi che gli argomenti di discussione non mancheranno, e questa è anche una speranza: la Toscana non può perdere questa grande occasione. Non può farlo per sé stessa, per il suo sviluppo, per i suoi appassionati, e per Franco Ballerini. Già, il Ballero… Non potrà sedere sull’ammiraglia azzurra, ma dovunque sia vorrà certamente assistere in prima fila alla sua corsa, a casa sua…

Print Friendly, PDF & Email

Translate »