energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tutto esaurito per Wine&Siena, oltre 3mila accessi Notizie dalla toscana

Siena – E’ andata esaurita per ben due giorni Wine&Siena raggiungendo oltre 3000 accessi, la massima capienza possibile nei diversi palazzi storici in cui si snoda la manifestazione. Oltre 300 gli operatori specializzati del settore invitati a partecipare da tutta Italia e circa 100 i giornalisti accreditati. Circa 4500 euro la cifra raccolta dall’asta di beneficienza con i suoi 50 lotti, tutti con grandi vini toscani, realizzata in con Rotary Siena, Siena Est e Rotaract Siena. La cifra sarà destinata a favore dell’associazione autismo Siena “Il Piccolo Principe”.

Successo di pubblico, dunque, per la manifestazione dedicata alle eccellenze enogastronomiche, la prima dell’anno in Toscana, firmata dagli ideatori del Merano Wine Festival, che accompagna i visitatori in un percorso sensoriale che si snoda nei palazzi storici di Siena, nelle storiche stanze della sede della Banca Monte dei Paschi di Siena, a Rocca Salimbeni, al Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione, a Palazzo Pubblico, al Museo Civico.

Quest’anno si sono aggiunti Palazzo Squarcialupi, con la Small Plates Dinner, e palazzo Sansedoni, con le masterclass di sabato 26 gennaio, con la degustazione di Gewürztraminer altoatesini e la Verticale di Nobile di Montepulciano DOCG – Azienda Salcheto, e quelle di domenica 27, la Verticale di Furore Bianco Fiorduva DOC –Marisa Cuomo – attesissima – e la Verticale di Il Solatio – Castello di Albola. Tutte attese e prese d’assalto. Buona partecipazione anche per i seminari gratuiti che si sono tenuti sempre a Palazzo Sansedoni dedicati birra, distillati ed olio, e buonissima la partecipazione a i due convegni dedicati a cambiamenti climatici e mercati asiatici organizzati con l’Università degli Studi di Siena e con la Fondazione Itinera di Confcommercio. Soddisfazione tra gli operatori per una manifestazione che cresce, e cresce soprattutto in qualità.

“Abbiamo raggiunto la capienza massima delle diverse location – fa notare Helmuth Köcher, The WineHunter e patron della manifestazione – C’è un grandissimo potenziale per questa manifestazione che deve continuare a crescere”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »