energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tweet antisemiti e pro Hitler, docente di Siena scatena la bagarre Breaking news, Cronaca

Siena – Un professore dell’Università di Siena, docente di filosofia del diritto e filosofia politica, Emanuele Castrucci, posta sul suo profilo Twitter contenuti favorevoli a Adolf Hitler e commenti antisemiti.

Sbigottiti, in molti si rivolgono al rettore, Francesco Frati, chiedendo spiegazioni e provvedimenti. Dapprima la risposta dei vertici dell’Ateneo è sul versante delle “opinioni personali” di cui il docente si “assumerà le responsabilità” dal momento che la tradizione antifascista dell’Università senese non può certo essere messa in discussione.

Poi, di fronte al montare delle proteste, il rettore dirama una nota di condanna e fa sapere che ci saranno sanzioni: “Il Rettore, personalmente e in nome e per conto dell’Universita di Siena, condanna con fermezza i contenuti filo-nazisti del post pubblicato su Twitter dal Prof. Emanuele Castrucci. L’Ateneo che ho l’onore di rappresentare si è sempre caratterizzato per il forte impegno anti-fascista e combatte con forza tesi revisioniste neonaziste ed ogni forma discriminatoria nei confronti di qualsiasi popolo. Le vergognose esternazioni del Prof. Castrucci offendono la sensibilità dell’intero Ateneo; ho già dato mandato agli uffici di attivare provvedimenti adeguati alla gravità del caso”.

“Troppe persone non hanno ancora capito che l’apologia del fascismo è un reato. E chi riveste un ruolo pubblico commettendo questo reato ha la colpa anche di infangare l’istituzione a cui appartiene. È quindi necessario ed importante che i comportamenti esecrabili del signor Emanuele Castrucci, fino ad oggi insegnante di filosofia del diritto e filosofia politica pubblica all’università di Siena, vengano adeguatamente condannati. È bene che chi ha il potere di allontanarlo dall’Università lo faccia e al più presto. Nel 2019 non è possibile assistere senza far niente alla promozione impunita di contenuti nazisti e fascisti. Questo professore non può più insegnare ai nostri giovani. La nostra è una Repubblica nata dalla Resistenza al nazifascismo, è bene fare memoria di questa not a storica oggi dimenticata dai più”.

Interviene cosi Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana, sul professore filonazista di Siena, editorialista del Primato Nazionale, la rivista di Casapound, che ha pubblicato sui social contenuti revisionisti a favore di Hitler.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »