energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ucid finanzierà pranzo Natale per i poveri con il Cardinale Notizie dalla toscana

Essere Imprenditori e Dirigenti in questo momento di crisi economica non è facile, se poi sei anche cristiano è difficilissimo, chiamato a rendere testimonianza diretta con le tue scelte che spesso hanno ricaduta suoi tuoi collaboratori, sottoposti, familiari. Ecco perché l’Ucid, l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti di Firenze, associazione che raccoglie imprenditori e professionisti con l’obiettivo primario dell’attuazione e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa, punta molto, durante tutto l’anno alla formazione spirituale ed umana dei suoi soci.

Tra gli appuntamenti clou di questo percorso, portato avanti assieme all’Assistente Ecclesiastico, don Giovanni Momigli, è la messa natalizia con l’Arcivescovo di Firenze. Quest’anno l’appuntamento natalizio durante il quale il Cardinale Betori indica ai soci dell’Ucid  la strada da percorrere nel nuovo anno, è fissato per domani, martedì 18 dicembre, alle ore 19  nella Chiesa di San Filippo Neri, in piazza San Firenze accanto all’ex Tribunale. Messa che è anche l’occasione per l’Ucid di riconfermare, con un gesto concreto, il loro quotidiano impegno cristiano. Questo atto si concretizza con finanziare anche quest’anno il tradizionale pranzo del 25 dicembre che la Comunità di Sant’Egidio offre ai poveri e agli anziani della città, e a cui partecipa da sempre lo stesso Arcivescovo di Firenze.

“La Messa di Natale, assieme al pranzo del giorno di Natale per i poveri in collaborazione con Sant’Egidio – sottolinea il Presidente UCID di Firenze, Guido Guidi –  sono i due primi appuntamenti che il nuovo Consiglio Ucid  ha messo in atto quando siamo stati eletti. La Messa natalizia è un momento importante per un imprenditore, che, finiti i movimenti commerciali prima di natale, ha questo momento di alta riflessione spirituale con il nostro Cardinale Arcivescovo in preparazione ad un evento storico che ha sconvolto il mondo. Come Imprenditori e Dirigenti Cristiani siamo impegnati a sviluppare alcune peculiarità della società e in particolare della persona: il lavoro, la professionalità, l’imprenditore, l’impresa, le Istituzioni. Ma soprattutto gli attori di domani, i giovani e quello che riteniamo il nucleo più importante per la formazione dell’individuo: la Famiglia. I valori fondamentali di ispirazione e di riferimento dell'attività associativa nella società, come la centralità della persona e l'equilibrato utilizzo dei beni della terra, proprio in occasione del Natale, devono essere propagandati con forza nell'impresa, nella famiglia e nella società”.

“Per questo – conclude Guido Guidi –  anche quest’anno finanzieremo il pranzo di Natale dei poveri della città in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio. L’obiettivo è quello di sviluppare la  coscienza e le conoscenze, le competenze, le motivazioni, i valori, e  quindi i  principi Cristiani, affinché guidino le persone in quelle scelte e in quelle azioni che siano creatrici di valori, nell’etica sociale e d’impresa e nell’esserne fedeli testimoni con virtù morali e sociali, per il bene comune”.

Nella foto il pranzo di natale del 2011

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »