energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ufficializzato il dissesto finanziario di Viareggio Cronaca

Viareggio (Lucca) – L’Organo di revisione economico-finanziaria incaricato di fare luce sui conti del Comune di Viareggio, ne ha annunciato il dissesto finanziario. È stato la stessa amministrazione comunale viareggina a renderlo noto. “Andremo avanti alla alla ricerca delle responsabilità che hanno portato nelle gestioni passate dell’amministrazione comunale questo buco e i responsabili dovranno pagare le conseguenze”, ha spiegato il sindaco, Leonardo Betti. Secondo l’Organo di revisione economico finanziaria il Comune di Viareggio avrebbe un buco di bilancio di oltre 50 milioni di euro.

“A Viareggio si è arrivati all’epilogo annunciato del dissesto finanziario, un atto ineludibile alla luce di una situazione che oramai da tempo mostrava segni della sua drammaticità. Nel corso di questi anni potevano essere fatte scelte diverse per sanare la pesante eredità lasciata dai dieci anni di Marcucci, mentre invece ci si è intestarditi nel voler andare avanti, un po’ per presunzione, un po’ per opportunismo, e a pagare sono e saranno i cittadini e la città”: così i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Marina Staccioli e Giovanni Donzelli commentando la notizia della dichiarazione di dissesto del comune di Viareggio. “C’è bisogno da parte di tutti, in special modo di chi amministra, e quindi anche e soprattutto al sindaco Betti, di quel senso di responsabilità e di amore per la città che sono mancati fino ad adesso”, hanno proseguito i consiglieri regionali. “Infine, anche per ridare valore e ruolo allo Stato, ma anche per dovere verso i cittadini, serve individuare le responsabilità di questo disastro e tutti coloro che, in malafede, ne hanno beneficiato – hanno concluso Staccioli e Donzelli – e queste persone devono essere chiamate a pagare il conto di fronte alla collettività. Deve finire il tempo dell’impunità per chi mal gestisce la cosa pubblica, buttando al vento il denaro dei cittadini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »