energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Ultimo anch’io”: alla “Fiaba” va in scena Don Milani Società

Firenze – “Un’idea buttata lì”. Nasce così il musical dedicato a don Lorenzo Milani “Ultimo anch’io”, messo in piedi dalla compagnia teatrale “Fiaba Junior” della parrocchia Beata Maria Vergine Madre dell’Isolotto. Presentato stamattina dalla vicesindaco Cristina Giachi, dal presidente del Q4 Mirko Dormentoni e dal consigliere Pd Luca Milani (coordinatore dello spettacolo insieme a Angelo Giamberini), il musical ripercorre la vita del priore di Barbiana – dalla giovinezza alla vocazione, dallo spostamento “forzato” da Calenzano alla sperduta chiesa di Barbiana – dove il perno è il famoso “I Care”, quell’imperativo morale “Mi importa, ci tengo” al cuore del suo insegnamento e filo rosso dell’opera morale e didattica prestata ai ragazzi del piccolo paese sul Monte Giovi.

“Ultimo anch’io” andrà in scena sabato 9 aprile alle 21.00, domenica 10 alle 16.00, sabato 16 aprile alle 21.00 e domenica 17 alle 16.00 sul palco della sala polivalente “Fiaba”, in Via delle Mimose 4. Sono naturalmente giovani studenti gli attori e attrici che daranno vita al musical: 48 in tutto, il più piccolo è Gabriele, di 12 anni; la più grande Ester, di 20.

“Se alla base dei testi c’è stato un autentico bagno bibliografico su don Milani – ha detto Alessandro Barbieri, autore di testi e musiche – per lo spettacolo ci siamo ispirati alla scrittura collettiva, che lui praticava. In questo modo, ognuno ha messo qualcosa di suo, arrangiamenti compresi”. Lo spettacolo, che si inserisce nella terza rassegna teatrale “In scena la fede” promossa dal Centro Diocesano di Pastorale Giovanile, sarà accompagnato da una mostra fotografica della Fondazione Don Milani, allestita dal 9 al 15 aprile presso il punto di lettura “Luciano Gori” di Viale dei Pini all’Isolotto.

Cristina Giachi: «Fare teatro è un antidoto all’individualismo e alla trappola, in cui cadono in molti, secondo la quale fare da soli è meglio. Don Milani esortava i suoi ragazzi a uscire dal “guscio” di Barbiana grazie alla chiave del sapere e della cultura, che sono spazi di libertà, ovvero la misura delle relazioni».

È in linea al medesimo passaggio “dal dentro al fuori” anche la promozione del musical nelle scuole, in collaborazione con il Q4. “Il teatro amatoriale – ha detto Luca Milani è una ricchezza che troppo spesso resta confinata alla parrocchia. È importante portare i talenti all’esterno”. Sposata dal Q4, l’iniziativa ha cominciato a dare frutti con l’adesione di alcune scuole del territorio, dove il musical andrà in scena nella mattinata di venerdì 15 aprile.

Dormentoni: “Don Milani sosteneva che occorre riconoscere il problema degli altri e risolverlo. In quest’ottica la sua storia ha forti legami con quella dell’Isolotto, dove è stato grazie al mutuo soccorso che molte cose sono state realizzate, trasformandosi poi in politica, in senso buono”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »