energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Un edificio “da ottanta alberi”: ecco l’innovazione più green Innovazione

Arezzo – E se le strutture edilizie avessero il potere di “mangiare” lo smog e ripulire l’aria? Ebbene, tutto ciò non è più solo un sogno: ad Arezzo infatti è diventato realtà grazie alla Premac, un’azienda che, dalla sua sede di Viciomaggio, promette di rinnovare il mercato dell’ edilizia e dell’ architettura coniugando la bellezza estetica al rispetto dell’ambiente.

La caratteristica della nuova linea lanciata dall’azienda in tema di prefabbricati, ISempre Verdi, è l’utilizzo di rasanti che, posti sulle superfici esterne, hanno la particolarità di interagire con le sostanze nocive dell’aria trasformandole in composti innocui. Tale potenzialità deriva dall’applicazione dell’innovativo I.Active Coat, un rivestimento ottenuto dalla collaborazione con ItalCementi che sfrutta l’azione combinata della luce solare e della luce artificiale per attivare sui materiali cementizi il principio fotocatalitico che fornisce ad ogni costruzione la capacità di mangiare i fattori inquinanti e di avviare una rapida decomposizione dello smog. L’azione fotocatalitica garantisce un processo costante e duraturo nel tempo con effetti che favoriscono il rispetto e la tutela dell’ambiente: alcuni studi hanno dimostrato come l’applicazione de I SempreVerdi su una superficie di mille metri quadrati equivale a piantare ottanta alberi e permette di eliminare l’inquinamento di trenta veicoli a benzina.

“La collaborazione con ItalCementi per l’evoluzione dei prodotti ad azione fotocatalitica – spiega Danilo Bonanni, titolare di Premac – ha subito una forte accelerazione negli ultimi tempi a seguito dell’aumento dello smog e delle polveri sottili nelle aree industrializzate dovute al cambiamento climatico delle ultime stagioni. Con ISempreVerdi non pretendiamo certamente di risolvere i problemi derivati dall’inquinamento atmosferico, ma di fornire un esempio su come, con un piccolo sforzo, sia possibile migliorare l’ambiente”.

L’azione fotocatalitica, dunque, agisce sugli edifici decomponendo quei microorganismi che solitamente ne sporcano e ne macchiano le superfici esterne, rendendoli così capaci di autopulirsi. Questa caratteristica rappresenta il secondo punto di forza de ISempreVerdi perché rende ogni costruzione resistente al passare del tempo e agli agenti atmosferici, mantenendone immutata la qualità estetica, i colori e la brillantezza originale.

“Questi prefabbricati – aggiunge Bonanni – sono perfettamente integrabili in ogni contesto urbano, industriale e ambientale, garantendo elevato pregio estetico, colore eterno e proprietà mangia-smog in edifici all’avanguardia e gradevoli da vedere e da vivere”.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »