energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un francobollo celebra i 600 anni degli Innocenti Cronaca, Società

Firenze – Seicento anni di bellezza, accoglienza e promozione dei diritti. Il futuro dei bambini abita qui. Con tali parole si presenta il sito dell’Istituto degli Innocenti in questo 2019 in cui si festeggia la sua fondazione.

Innumerevoli eventi sono stati offerti dall’Istituto degli Innocenti alla città di Firenze e ai sui visitatori nel seicentenario della sua nascita. Si sono susseguiti convegni, esposizioni d’arte, concerti e spettacoli teatrali di altissimo livello.

La partecipazione del Presidente della Repubblica e la sua visita ufficiale all’Istituto nel febbraio di questo anno con la concessione de l’Alto Patronato Presidenziale ha inaugurato le celebrazioni ed ha sottolineato l’importanza con cui la più alta Istituzione dello Stato ponga attenzione ai minori ed all’operato di questa magnifica realtà fiorentina.

In seguito l’udienza privata dal Santo Padre Francesco ha incoraggiato la delegazione fiorentina a non smettere mai di diffondere l’accoglienza e lo spirito di solidarietà verso i minori, le donne e gli ultimi.

Ogni mese di questo storico seicentenario è stato segnato da eventi: a gennaio la ricollocazione, dopo un accurato restauro, nella galleria del Museo degli Innocenti, de la “Madonna col Bambino in gloria fra i santi Caterina d’Alessandria, Giovanni Battista, Maria Maddalena, Giovanni Evangelista e quattro angeli”, dell’artista, attivo alla fine del Trecento, conosciuto come Francesco.

L’apertura del nuovo Caffè dei Verone che regala ai visitatori una vista mozzafiato sulla cupola di Santa Maria del Fiore, sulla Sinagoga e su gran parte della città sottostante. Eventi teatrali, concerti, open day frequenti ed un archivio ricchissimo e nostalgicamente emozionante sono stati la cornice al grande evento odierno.

Oggi 22 ottobre la sintesi e il suggello all’operato dell’Istituto arriva con la presentazione del francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico a celebrare il lavoro e la passione con cui tutti gli operatori, dai più alti dirigenti, ai ricercatori, agli educatori, coadiuvati da un nutrito gruppo di volontari quotidianamente tracciano un percorso di ricerca e monitoraggio, approfondimento ed accoglienza per madri e bambini in difficoltà.

Nell’era digitale, il carattere celebrativo e artistico dei francobolli acquista un significato ancora maggiore. E’ quindi particolarmente importante l’emissione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico di questo francobollo, appartenente alla serie tematica “il senso civico” dedicato ad una eccellenza che travalica i confini nazionali ed è conosciuta in Europa e nel mondo.

Dopo l’intervento esplicativo del Direttore Generale Giovanni Palumbo e della Presidente dell’Istituto Maria Grazia Giuffrida, ha preso la parola il Professor Angelo Di Stasi, Presidente della Commissione per lo studio e l’elaborazione delle carte valori postali del Ministero dello Sviluppo Economico-

Ha spiegato i motivi sociali ed educativi della scelta fatta in sede governativa ed ha illustrato il francobollo che ha una tiratura di cinquecentomila esemplari.  Potrà essere acquistato presso gli uffici postali di tutte le grandi città italiane da Nord a Sud, con la speranza che porti con sé il messaggio che l’Istituto degli Innocenti ha da sempre coltivato.

Il francobollo stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.a. è in carta bianca patinata neutra, autoadesiva e non fluorescente ed è stato creato su bozzetto di Rita Fantini.

L’immagine raffigura un particolare della facciata dell’Istituto, con un primo piano a destra di un putto di terracotta di Andrea Della Robbia. Completano il francobollo la leggenda “Istituto Degli Innocenti”, “Firenze”, “VI Centenario”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria B.

Il momento più alto ed emozionante della presentazione è stato l’annullo primo giorno di emissione.  La partecipazione molto nutrita alla cerimonia è stato per tutti coloro che hanno reso possibile l’evento un momento di grande soddisfazione

Print Friendly, PDF & Email

Translate »