energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un ormone per combattere artereosclerosi e scompensi cardiovascolari STAMP - Salute

Un team di ricercatori dell’Università di Firenze, dell’Università di Perugia e dell’Istituto Prosperius di Firenze hanno condotto una sperimentazione su 36 pazienti, donne e uomini di età compresa fra i 64 ed i 78 anni, affetti da artereosclerosi o che sono stati colpiti da ictus cerebrali o che, infine, soffrono di insufficienza cardiaca. Su di loro è stata sperimentata la Relaxina, un ormone prodotto naturalmente durante il periodo di gravidanza e che potrebbe essere anche responsabile della maggiore longevità delle donne rispetto agli uomini. L’ormone potrebbe essere una efficace terapia per le malattie cardiovascolari in quanto riduce la dilatazione dei microvasi , aumenta il flusso sanguigno ed inibisce la formazione di trombociti e neoplasie. Inoltre fa nettamente migliorare i pazienti che, in seguito ad ictus, hanno difficoltà nella deambulazione. La ricerca, coordinata dal professor Mario Bigazzi dell’Istituto Prosperius, è stata accolta con soddisfazione dalla comunità scientifica a seguito della sua presentazione al congresso della American Endocrine Society tenutosi recentemente a Houston, negli Stati Uniti.

Foto: http://www.sapere.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »