energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Un progetto per salvare i registri parrocchiali Società

Quando una parrocchia viene chiusa, oppure il parroco fisso viene tolto e mandato un sacerdote alla domenica per la messa, la popolazione si ribella al vescovo, sentendosi abbandonata. Questo perché, soprattutto nelle piccole comunità, il parroco, assieme alla farmacia-dottore, ai Carabinieri, alla Posta, sono i punti fermi di questi centri. Il sacerdote poi tiene aggiornati i registri parrocchiali, battesimi, matrimoni, sepolture, stato delle anime. Registri antichissimi, che si perdono nella notte dei tempi, in quanto a partire dal 1500 ai parroci fu affidato l’incarico di redigere tali registri, che spesso sono necessari per ricostruire gli alberi geneaologici delle famiglie, unici documenti anagrafici disponibili per il periodo precedente al XIX secolo.

Registri che vengono aggiornati proprio durante le benedizioni delle case, occasioni d’incontro del parroco con chi non frequenta abitualmente la chiesa, ma che trovano spazio nel registro Stati delle Anime, con i nomi di tutti i parrocchiani suddivisi per nuclei familiari.

Per garantire al meglio la loro conservazione e per renderli consultabili da un pubblico sempre più vasto, la diocesi di Massa Marittima-Piombino ha iniziato l’informatizzazione di tutti gli atti precedenti al 1901.  Il progetto è stato denominato “La Memoria dei Sacramenti” e prevede la fotoriproduzione, già conclusa e consultabile, dei 750 registri esistenti, pari a 130mila pagine per un totale di più di mezzo milione di atti, e la loro successiva indicizzazione. Ad oggi sono disponibili on line i dati di 150mila persone.

Registri che sono anche l’unica fonte per molti figli di italiani nati all’estero, discendenti di persone che nel XIX secolo lasciarono queste zone per emigrare all’estero, e che hanno bisogno della certificazione storica per dimostrare giuridicamente le loro origini ed ottenere la cittadinanza italiana. La maggior parte di queste richieste oggi provengono dal Sudamerica.

Il materiale già disponibile, e tutte le informazioni sul progetto, sono consultabili collegandosi al sito www.memoriadeisacramenti.it, da dove è già possibile anche prenotare e ricevere via e-mail i certificati, gli estratti e le copie dei documenti.

Foto: www.torviscosa.org

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »