energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un volume di “buone notizie” per promuovere la sanità toscana Cronaca

Firenze – C’è una sanità che va bene ed è quella che vede ogni giorno  107 mila persone che vanno dal medico di famiglia, 40 mila che fanno analisi di laboratorio o ricorrono e prestazione ambulatoriali, 638 interventi chirurgici etc. etc. La Giunta regionale ha lanciato una grande operazione di immagine promuovendo la pubblicazione in mille copie di un volume di 400 pagine, curato da Lucia Zambelli e Lorenza Pampaloni, contenente notizie positive sulla sanità e il sociale pubblicate dai giornali e dalle agenzie dal 1 novembre 2015 al 31 ottobre 2016. “Un modo per ringraziare gli operativi, il personale che lavora sul fronte della salute”, dice l’assessore al Diritto alla salute Stefania Saccardi.

L’obiettivo tutt’altro che nascosto è tuttavia quello di mettere in evidenza le virtù del sistema toscano quale emerge dai mezzi di informazione “per dimostrare che i giornali, quando la realtà gliene dà motivo, sanno parlare di sanità anche in termini positivi”. Messaggio che viene lanciato anche dalla copertina che contiene una vignetta disegnata da Sergio Staino: “Mi dispiace devo ricoverare”, dice il medico a Bobo che risponde “In Toscana spero”.

“Da questa raccolta di articoli – scrive Saccardi  nella prefazione – emerge limpida la realtà della regione in cui viviamo. Una regione di eccellenza, in cui le cure sociosanitarie sono ai vertici delle classifiche non solo italiane ma dell’intero continente. Una regione che ha fatto dell’avanguardia medica e sociale, della professionalità, della sollecitudine appassionata un tratto distintivo”.

Per sottolineare meglio il rapporto con i mezzi di informazione nell’occasione della presentazione del libro, l’assessore Saccardi, insieme al presidente dell’Ordine dei medici di Firenze Antonio Panti e al vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, Michele Taddei, ha proposto il premio giornalistico “Raccontare la salute”, per il quale nel 2017 la Regione con i due Ordini lavorerà per premiare i migliori articoli e servizi sui temi della sanità su carta stampata, web, radio e tv, che verranno selezionati da un’apposita giuria. Diamo per scontato che non ci sia nessun rapporto fra “la buona notizia” che promuove l’immagine della sanità toscana e la selezione degli articoli da premiare. Come si sa, in genere i giornalisti vengono premiati quando pubblicano notizie solo nell’interesse dei loro lettori, di qualunque segno esse siano.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »