energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Una Dragon Boat, intitolata a GIULIA GOZZINI BERNI. My Stamp

Firenze – Per non dimenticare Giulia Gozzini Berni, ľ ideatrice e organizzatrice dell’iniziativa “LE SCATOLE nel MONDO il MONDO in SCATOLA” . Quandi era ancora in vita, Giulia aveva aiutato la (LILT) Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori per acquistare un Dragon Boat per le donne operate di tumore al seno. Veniva chiamata anche “Giulietta” e per questo che il gruppo della FLORENCE DRAGON LADY, sabato 29 Settembre 2012, alle ore 15,30 presso i Canottieri Comunali Firenze, Lungarno Francesco Ferrucci, n° 4. Ponte Giovanni da Verrazzano, vara nelle acque del Arno una nuova sua Dragon Boat, intitolata a Giulia Gozzini Berni, che porterà il nome di “Giulietta”. Ci sarà anche una mostra di pittura dal titolo “Riflessi sul Fiume”. Il gruppo delle FLORENCE DRAGON LADY, nasce a Firenze, il 14 febbraio 2006, giorno di San Valentino. L’equipaggio di Dragon Boat, FLORENCE DRAGON LADY, è formato da un gruppo di donne operate di tumore al seno, con l’appoggio del Servizio “Donna come prima” all’interno della sezione di Firenze della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), e della Canottieri Comunali Firenze. La Dragon Boat è una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo, che prevede gare su imbarcazioni standard lunghe 12,66 metri con la testa e la coda a forma di dragone. Queste imbarcazioni sono sospinte da 20 atleti, 10 a destra e 10 a sinistra, con pagaie simili a quelle della canoa canadese, al ritmo scandito del tamburino mentre il timoniere a poppa tiene la direzione con un remo lungo circa tre metri. Giulia portava avanti questa iniziativa “LE SCATOLE nel MONDO il MONDO in SCATOLA”, che aveva uno scopo benefico, per raccogliere dei soldi da donare a delle associazioni nel campo delle malattie, come i tumori. Giulia tutti gli anni dava un tema e consegnava delle scatole in legno di varie grandezze e varie misure da pitturare, ai pittori e alle varie associazioni nell’ambito della pittura. Dopo le scatole venivano riconsegniate a Giulia e venivano messe in mostra per la vendita di queste scatole in legno pitturate. La mostra veniva fatta in alcune stanze del palazzo Pretorio di Sesto Fiorentino. Il varo della una nuova sua Dragon Boat intitola a Giulia Gozzini Berni, che porterà il nome di “Giulietta” è in collaborazione con la Pro Sesto – Pro Loco di Sesto Fiorentino, il Centro d’arte Modigliani di Scandicci e della associazione il Vaso di Pandora di Firenze.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »