energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Un’azione d’arte contro il femminicidio Cultura

Carissima,
gli episodi sempre più frequenti di femminicidio rappresentano una vera tragedia.
Con la mia compagnia Teatro Studio Krypton, nella prossima estate 2013, ho deciso di compiere un’azione di sensibilizzazione riallestendo lo spettacolo  Crash Trōades da Le Troiane di Euripide, con inserti di brani da Cecenia di Anna Politkovkaja  e da Le ferite del silenzio di Yolande Mukagasana, in una particolare edizione intitolata Crash Trōades  – emergenza, ad ingresso libero.

Lo spettacolo sarà ambientato nello spazio del nuovo ingresso dell’Ospedale di Careggi, un’architettura tra le più importanti degli ultimi anni a Firenze.
Prenderanno parte a  Crash Trōades  – emergenza, oltre alle dieci interpreti, 150 donne provenienti dal mondo del teatro, dell’arte, della cultura, della politica e della società civile, che gradualmente entreranno nella scena staccandosi dal pubblico per formare un grande coro: il coro della tragedia, ma soprattutto il coro dell’emergenza del femminicidio.
Scrivo a te per invitarti a far parte di questo coro.
La tua partecipazione non richiederà un particolare impegno, in quanto è previsto un incontro organizzativo il 12 luglio dalle 19.00 alle 22.00 circa a Careggi e, naturalmente, la tua azione durante lo spettacolo sabato 13 luglio dalle ore 19.00 fino alla fine dello spettacolo, che inizierà alle 22.00 circa.

Fiducioso nella tua adesione e nella diffusione di questa iniziativa, ti prego di contattare l’ufficio organizzativo della compagnia Teatro Studio Krypton, Carlotta Rovelli tel. 055 23 45 443, email organizzazione@teatrostudiokrypton.it.

Un caro saluto,
Giancarlo Cauteruccio

CRASH TRŌADES – EMERGENZA
un’azione d’arte contro il femminicidio
da “Le Troiane” di Euripide

con Laura Bandelloni, Martina Belloni, Debora Daddi, Hitomi Ohki, Flavia Pezzo, Daniela Ranzetti, Maria Elena Romanazzi, Donatella Romei
con la partecipazione straordinaria di Monica Bauco, Monica Benvenuti, Alida Giardina, Marina Lorenzi, Giovanna Scardoni
e con l’entrata in scena di 150 donne della società civile

regia di Giancarlo Cauteruccio
 

www.teatrostudiokrypton.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »