energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Unioni di fatto: registro in solo 20 comuni toscani Notizie dalla toscana

Sono 20 i Comuni della Toscana che hanno istituito un registro delle unioni civili per le coppie di fatto, sia etero che omosessuali. Il primo Comune d'Italia ad istituire un registro fu quello di Empoli (Firenze), nel 1993. Poi, nel 1996 arrivo' Pisa, e nel 1998 Arezzo. Tutti Comuni retti da maggioranze di centrosinistra. A Firenze il registro delle unioni civili e' nato nel 2001. Possono iscriversi ''residenti che non siano legati da vincoli di matrimonio, parentela, adozione e tutela, ma semplicemente uniti affettivamente o coabitante da almeno un anno per motivi di assistenza morale''. Nel capoluogo toscano sono oggi 88 le coppie che risultano iscritte, di cui 18 omosessuali. A Empoli non si arriva a dieci coppie in 19 anni. A Pisa di coppie iscritte se ne contano 52 in 16 anni, e di queste la maggioranza sono eterosessuali. Ad Arezzo, dopo 14 anni, sono iscritte 14 coppie, tutte etero. "Per troppi anni la politica ha giocato sulla pelle dei diritti. Si sono promesse norme e normine in campagna elettorale, salvo poi bloccare ogni tipo di legge al momento opportuno". Lo ha detto  Matteo Renzi a Zapping. Il sindaco di Firenze ribadisce la proposta della "civil partnership che consente solo alle coppie omossessuali, non a tutti come le coppie di fatto, di avere un riconoscimento giuridico. Lo faremo nei primi cento giorni". Mentre sulla questione adozioni, spiega Renzi, "non sono convinto". 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »