energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Upcycling, il Consiglio comunale premia la “Ciclofficina” di ValdarnoInBici Foto del giorno

Figline Incisa Valdarno –  L’Ufficio di presidenza del Comune ha destinato i proventi del concerto del 2 giugno al progetto “Laboratori di ciclofficina e banca della bici” di Fiab ValdranoInBici e “Anelli mancanti”.

L’Ufficio di Presidenza del Consiglio del Comune di Figline Incisa Valdarno (FI) , composto dalla presidente Cristina Simoni (Pd), dal vicepresidente Piero Caramello (M5S) e dai capigruppo Francesca Farini (Pd), Simone Lombardi (Idea Comune), Roberto Renzi (Forza Italia), Valentina Trambusti (Salvare il Serristori), ha deciso di destinare una parte dei proventi della raccolta fondi del concerto della Festa della Repubblica (400 euro) al progetto “Laboratori di ciclofficina e banca della bici”. Si tratta di un progetto nato nella primavera 2014 dalla collaborazione fra l’Associazione Culturale Fiab ValdarnoInBici e l’Associazione Gli Anelli Mancanti con la realizzazione di semplici laboratori di cicloriparazione e ciclomanutenzione realizzati presso il Centro sociale “Il Giardino”, che ha messo a disposizione gli spazi.

Un’ulteriore sperimentazione è stata portata avanti con la collaborazione di ValdarnoInBici e Uisp Delegazione Valdarno durante i centri estivi ed ha dato vita ad una esperienza positiva che ha prodotto la volontà di tutte e quattro le associazioni di studiare un progetto per il 2015 che andasse oltre l’idea iniziale di laboratori di cicloriparazione. Attraverso i “Laboratori di ciclofficina” sarà promossa la cultura dell’upcycling, ovvero la possibilità di trasformare e portare a nuova vita ciò che apparentemente è rotto o da buttare (vecchie bici rotte o mal funzionanti potranno così tornare ad essere un mezzo di trasporto efficiente e sicuro); al contempo i laboratori avranno una funzione ‘formativa’ attraverso la trasmissione di competenze e lo sviluppo di abilità pratico-manuali. Collegata ai laboratori verrà realizzata la “Banca della Bici”, a cui potranno essere donate dai cittadini biciclette non più utilizzate o biciclette rotte da cui poter recuperare singoli componenti utilizzabili per la riparazione di altre bici.

La presidente del Consiglio comunale, Cristina Simoni, elogiando l’iniziativa di ValdarnoInBici ha sottolineato come la generosità dei cittadini di Figline e Incisa abbia premiato progetti che ricadono concretamente sul territorio. Nel corso della seduta di lunedì sono state assegnate 400 euro ciascuno anche alle associazioni Libera (lotta alla mafia e promozione legalità) ed Anelli Mancanti (mediazione interculturale)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »