energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vacanze sempre più “pet friendly” lungo tutta la penisola Breaking news, Cronaca

Firenze – Un’estate di partenze per le vacanze con il proprio amico animale appresso. Sembra questa, ormai, la tendenza verso cui si stanno orientando gli italiani, che va di pari passo con un’accresciuta cultura dell’ospitalità da parte delle strutture ricettive. Così, quest’anno quasi un italiano su tre parte in vacanza con il proprio animale (29%), come emerge da un’analisi della Coldiretti /Ixè da cui si evidenzia che solo una minoranza del 15% rinuncia perché non è possibile accoglierlo nella struttura mentre per i restanti si tratta di una scelta. “Sono dunque 6,2 milioni – sottolinea la Coldiretti – gli italiani in vacanza con animali al seguito, soprattutto cani e gatti ma anche uccelli conigli, tartarughe e pesci”.

 Per quanto riguarda l’alloggio prescelto, un buon 60% di italiani in viaggio ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto, tentando di ricreare l’ambiente domestico per ridurre al minimo lo stress del cambiamento. Ma nella classifica delle preferenze rientrano anche alberghi, bed and breakfast, e gli agriturismi, questi ultimi prescelti proprio perché, nella maggioranza dei casi, sono in grado di garantire un’accoglienza particolarmente consona agli ospiti “animali”. Con un’avvertenza: informarsi sempre preventivamente delle regole del luogo, magari concordandole prima per tutelare anche le esigenze gli altri ospiti.

E se è il mare la meta prescelta (il 62% degli italiani) sono in crescita le spiagge in cui si può portare il proprio cane, con, in certi luoghi, offerta di servizi per il quattrozampe che vanno dallo svago alla pulizia.

 Ma se si parte con il proprio animale è utile adottare alcune misure preventive. “In vacanza, infatti, – sottolinea la Coldiretti – si passa molto tempo all’aperto dove si possono incontrare altri animali ed è quindi consigliabile una visita dal veterinario per una verifica di tutte le vaccinazioni. In valigia poi è utile avere scorte del cibo preferito dal proprio pet, qualche giocattolo che può farlo sentire a casa e anche un kit del pronto soccorso con disinfettante, garze, cerotti per animali, una pinzetta per asportare corpi estranei da zampe e magari un prodotto contro il mal d’auto se si devono affrontare viaggi lunghi”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »