energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Vaccinazione invisibili, passa senza voti contrari la mozione di Vannucci Breaking news, Cronaca

Firenze – Vaccinazioni, il problema degli invisibili cresce e comincia a preoccupare anche l’Oms. La Toscana tuttavia non resta sorda: oggi, 23 giugno, in consiglio regonale la mozione presentata dal consigliere regionale Pd Andrea Vannucci sul tema, passa senza voti contrari. Soddisfazione per un via libera da parte del consiglio “che ha visto la convergenza trasversale delle forze politiche” è stata espressa dal consigliere, che sottolinea gli apsetti “a un tempo umani e sanitari” che comportano questa decisione.

Dunque, la mozione si propone di mettere in campo “una strategia coordinata di protezione delle persone, italiane e straniere, definite “invisibili”, rimaste finora escluse dalla campagna vaccinale anti Covid-19 in quanto sprovviste di una stabile dimora e di documenti di identificazione e sanitari. La Toscana deve mettere in campo tutte le misure che possono essere attivate autonomamente a livello regionale e attivarsi in sede di Conferenza Stato-Regioni affinché si giunga in tempi brevi ad una strategia nazionale. L’accesso alla vaccinazione anti-covid riguarda il diritto alla salute di ogni persona ed è anche un elemento di salute pubblica importante perché la pandemia ci ha insegnato che nessuno si salva da solo”, ricorda Vannucci.

Il problema delle persone senza dimora, che rischiano di essere potenzialmente più attaccabili dal virus in quanto spesso portatrici di svariate patologie concomitanti oltre a trovare rifugio in alloggi spesso sovraffollati e precari, preoccupa anche le Misericordie, che avevano lanciato un allarme già un mese fa in merito, oltre a essere stato segnalato sia dal volontariato che dai sindacati di base. Si tratta tuttavia di un nodo complesso, in quanto va a toccare la madre di tutti i problemi, vale a dire quello delle residenze. E’ infatti la perdita della residenza o il rifiuto di concederla da parte degli uffici che conduce all’invisibilità, dal momento che le persone sprovviste di questo requisito pur essendo fisicamente sul territorio nazionale non hanno accesso ad alcun riconoscimento, servizio, diritto o dovere. Un profilo che da giuridico diventa tremendamente concreto per la quotidianità della vita ed ora ancora di più per quanto attiene alle vaccinazioni anti-covid.

In foto: il consigliere regionale, ex assessore alla casa del comune di Firenze, Andrea Vannucci

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »