energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Vaccini, la Toscana ancora indietro, per gli over 60 anche senza appuntamento Breaking news, Cronaca

Firenze – Vaccini, è la Fondazione Gimbe a fare la conta e i dati vedono il 47,6% dei toscani a ciclo completo, sotto la media italiana del 52,3%. Il 15,3% ha ricevuto la prima dose, dunque sopra la media italiana che si stabilizza all’11,3%. Dietro la Toscana, sempre secondo i dati della Fondazione Gimbe, Calabria (47,4%), Basilicata (47,2%), e Provincia autonoma di Trento (45,9%). Intanto, monta la quarta ondata Covid che, nella settimana 21-27 luglio, ha prodotto in Toscana un aumento del 128,1% dei positivi. Sotto i 20 anni, la Toscana è seconda in Italia per quota di non vaccinati nella fascia 12-19 (81,7%).

Migliorano tuttavia, rispetto a sette giorni fa, i dati dell’occupazione di posti letto da parte di pazienti Covid (il 2%) e di quelli in terapia intensiva (il 3%), entrambi sotto le soglie che porterebbero al passaggio da zona bianca a zona gialla, che sono pari, rispettivamente, al 15% e al 10%. In tutte le province toscane i nuovi casi sono suepriori a 50 per 100.000 abitanti, nell’ultima settimana: Arezzo 58, Firenze 95, Grosseto 70, Livorno 67, Lucca 118, Massa Carrara 59, Pisa 59, Pistoia 62, Prato 72, Siena 63.

Intanto, da oggi 29 luglio gli over 60 (persone tra i 60 ai 79 anni) che non si sono ancora vaccinati con la prima dose potranno recarsi, senza dover prenotare l’appuntamento sul portale regionale, in alcuni Hub dell’Asl Toscana Centro. La vaccinazione sarà effettuata con il siero Janssen della Johnson & Johnson che necessita soltanto di una dose.E’ possibile accedere senza prenotazione nei seguenti Hub territoriali: Mandela Forum di Firenze, presso l’Hub di Grassina, al Palasport di Dicomano, al Pegaso 2 di Prato, alla Cattedrale di Pistoia e presso la Fondazione Sesa di Empoli.

 I punti vaccinali sono aperti 7 giorni su 7 dalle ore 8 alle ore 22.

Questa opportunità, in accordo con le indicazioni regionali, facilita la modalità di somministrazione per questa fascia di popolazione rimasta ancora da vaccinare e consente di estendere maggiormente la copertura.    

 L’Azienda sanitaria precisa che negli Hub indicati il libero accesso è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.   

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »