energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Vaglia, scuole pronte per la ripresa, il sindaco fa il punto Breaking news, Notizie dalla toscana

Firenze – Ampliamenti dei locali delle scuole, nuove apparecchiature antisismiche, trasporto scolastico migliorato, nuovi corsi alla palestra di Pratolino. A Vaglia è tutto pronto per il nuovo anno scolastico.

Una delle novità principali riguarda l’ampliamento della scuola primaria “Alberto Manzi” di Vaglia per un totale di 160 mq aggiuntivi.

“Abbiamo ottenuto un finanziamento dallo Stato di 120mila euro dal fondo anti Covid- spiega Leonardo Borchi, sindaco di Vaglia– con cui realizzeremo, a partire auspicabilmente da fine ottobre, due nuovi moduli scolastici per un totale di 160 metri quadri. Uno sarà adibito a palestra; l’altro, dotato di servizi igienici, a nuova aula”.

Nella scuola Barellai-Manzi di Pratolino, inoltre, sarà sostituito l’accelerometro attuale con uno più performante. “È uno strumento che preavverte, con qualche secondo di anticipo, l’arrivo dei terremoti in modo da dare tempo di proteggersi sotto i banchi o i tavoli.- precisa il sindaco- Quello che vi era installato, revisionato e aggiornato, sarà collocato nella scuola primaria di Vaglia, dove soddisfa le esigenze di questa struttura più piccola”.

A Pratolino è infine prevista un’offerta extrascolastica dedicata allo sport: “Alla palestra di Pratolino saranno organizzati già da questo mese, Covid permettendo, nuovi corsi sportivi e di ginnastica- precisa ancora il sindaco Borchi- La gestione extrascolastica dei corsi è stata affidata, tramite gara, alla Polisportiva di Vaglia.

Purtroppo alla scuola di Pratolino, a differenza di quella del capoluogo, non è possibile intervenire con moduli aggiuntivi in quanto l’unica area utile, prospiciente l’edificio, si colloca in classe di massima pericolosità geologica, escludendo di fatto la realizzazione di nuovi volumi”.

Novità anche sul fronte del trasporto scolastico: “Abbiamo provveduto all’estensione del contratto già esistente con l’azienda esterna ColBus per il trasposto scolastico. Questo ci permetterà di risparmiare circa 60mila euro annui e abbiamo già realizzato 68mila euro di incassi dalla vendita all’asta dei pulmini” spiega ancora il sindaco, che precisa: “I quattro autisti dipendenti rimangono nell’organico dell’ente comunale e sono ricollocati in altri servizi”.

Conclude il sindaco Borchi: “Dopo due anni di didattica a distanza, con le conseguenze che conosciamo per studenti, famiglie e personale docente, abbiamo lavorato affinché questo sia l’anno della ripartenza anche per la scuola. Una scuola, ci auguriamo, sempre aperta, ma anche libera e accogliente per tutti, e sempre in sicurezza”.

Foto: il sindaco di Vaglia Leonardo Borchi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »