energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Viabilità Piana di Lucca, progetto preliminare a novembre Notizie dalla toscana

I tratti viari dell'operazione infrastrutturale, informa la nota della Provincia di Lucca,  interessano i comuni di Altopascio, Porcari, Capannori e Lucca e consistono nella viabilità di collegamento fra il secondo lotto della variante di Altopascio e il casello del Frizzone lungo la Via di Lucia, il collegamento fra il casello e la zona di Carraia in adeguamento della Via del Rogio e il sovrappasso ferroviario presso l'area dello scalo merci della stazione di Lucca. Il documento approvato ieri dal tavolo tecnico contiene una serie di indicazioni che si basano su un complesso studio territoriale effettuato dall'amministrazione provinciale che ha svolto un'attenta e capillare lettura territoriale in modo da rilevare i principali elementi da salvaguardare e/o valorizzare, così da indirizzare Anas verso la progettazione di un'infrastruttura che nasca integrata con un territorio fortemente antropizzato e che presenta rilevanti caratteristiche storiche, ambientali, paesaggistiche.
Lo studio è stato svolto con l'obiettivo che il progetto della nuova viabilità sia un'occasione per un progetto di riqualificazione del territorio piuttosto che un'opera "calata dall'alto" che necessita di rilevanti opere di mitigazione ambientale, così come era accaduto con il progetto della tangenziale di Lucca presentato nel 2005 e che aveva sollevato pesanti critiche.

Si è conclusa positivamente la riunione di ieri, con l'impegno da parte di Anas a sviluppare la  progettazione preliminare complessiva della rete viaria oggetto di intesa con il Ministero e Anas oltre che degli ulteriori tratti di viabilità anche questi oggetto di intesa fra la Regione e gli enti locali. Presenti all'incontro i tecnici della Provincia di Lucca e dei Comuni di Lucca, Capannori, Porcari, Altopascio, i tecnici di Anas e hanno assistito, dopo averne fatta specifica richiesta alla Regione, i rappresentanti della Commissione infrastrutture della Camera di Commercio di Lucca.

Il progetto preliminare corredato dello studio di impatto ambientale sarà redatto da ANAS entro cinque mesi (novembre 2012) in linea con il documento preliminare alla progettazione approvato ieri nel tavolo tecnico. Il progetto preliminare sarà poi presentato al CIPE per seguire le procedure speciali della Legge-obiettivo che comprende il pronunciamento di VIA (Valutazione Impatto Ambientale), il parere sulla localizzazione e l'individuazione della copertura finanziaria per realizzare gli interventi.
Nel caso che con il finanziamento reso disponibile dallo Stato non si dovesse riuscire a coprire l'intero intervento, ma una parte, e cioè quello degli assi nord-sud e est-ovest (stimato in via preliminare in 200 milioni), la Regione si impegna a trovare, con l'intesa degli enti locali, ulteriori risorse di finanziamento per il completamento degli interventi.

Foto Wikipedia
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »