energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Vandalizzata auto delle guardie ecozoofile di Pisa Cronaca

Pisa – E’ il presidente dell’Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura ambiente) a scrivere una lettera aperta, indirizzata per conoscenza anche all’assessore della giunta pisana Marco Baldacci, circa il gesto di vandalismo che ha coinvolto un’auto dell’associazione, preziosissima in quanto strumento di soccorso per le guardie ecozoofile. Il presidente Rino Campobassi sottolinea il fatto che la vicenda solleva tristezza e rabbia, ma anche una serie di positività, pur nel momento penoso.

Ed ecco il fatto, raccontato dallo stesso Campobassi: “Nella notte di sabato 28 Febbraio e domenica 1 Marzo, l’auto che utilizziamo per fare servizio di guardia Ecozoofila a tutela degli animale e dell’ambiente è stata vandalizzata come vedete dalle foto. Danni ai lampeggianti all’antenna ed ad un fanale. Riteniamo sia un danno dovuto ad un atto vandalico, sperando che non vi sia nessuna ritorsione contro di noi, solo un mero atto di inciviltà (usando un eufemismo)”.

“Quello che vorrei fosse chiaro – sottolinea Campobassi – è che il vile gesto, non ha colpito l’Associazione Anpana Pisa in quanto tale, ma ha colpito un mondo, cioè il lato più nobile e da cui una società non può più prescindere ovvero una risorsa sempre più necessaria oggi, il volontariato… Perché solo chi fa volontariato sa cosa significhi far regolare i bilanci, recuperare fondi e mantenere i mezzi in efficienza per fare servizi. Spesso è lo stesso volontario ad attingere alla propria tasca per mettere benzina e fare servizioBene, questo atto vandalico ci costringerà a fermarci per qualche giorno per riparare il danno e rendere l’auto di nuovo efficiente per i servizi, non possiamo seguire casi riguardanti i nostri cari amici animali e per la città ed in più i soldi che useremo per riparare il danno li dovremmo togliere dal budget dedicato alla benzina per i servizi”.

Gesti dunque che vanno condannati senza alcuna scusante, e soprattutto, dice il presidente, “l’autore del danno deve capire cosa ha commesso e che ha danneggiato un mondo non una singola Associazione”.

Eppure, qualcosa di positivo è scaturito nonostante lo sconforto e la rabbia. Infatti, l’associazione è stata subito circondata dalla solidarietà e vicinanza di tantissimi cittadini, che si sono anche organizzati per attivare una raccolta di fondi “per darci una mano perché il danno è di molte centinaia di euro. Abbiamo capito che la città ci vuole bene e di questo ne siamo orgogliosi”. Ringraziando i cittadini che si sono stretti attorno all’Associazione, il presidente fa una promessa: “Non ci fermeremo qui, e già da domani ci vedrete in giro, seppur a piedi, a tutelare gli amici animali, l’ambiente e il cittadino”.

Infine l’appello: si richiede aiuto per individuare il responsabile del gesto, “il fatto è successo in via Bologna 2 di fronte la Coop di Porta a Lucca, intorno alle 2/3 di notte, pare che in via di Gello, poco più avanti della Coop, ci sia stata una festa da dove sono usciti molti ragazzi brilli e che poi alcuni di loro, in preda ai fumi dell’alcool, abbiano danneggiato l’ auto. Chiunque abbia visto o sa qualcosa del possibile responsabile, può riferire alla Polizia o a noi. Ci potete scrive al seguente indirizzo mail : pisa@anpana.toscana.it o chiamare al numero 3803662954”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »